Biscotti alla frutta secca… Musica Maestro!

8 March, 2010

Questa ricetta l’avevo addocchiata tempo fa sul blog di Fragole a Merenda, mi aveva colpito innanzitutto la freschezza della fotografia che suggeriva un’idea di genuinità del biscotto in questione.
Una volta letti gli ingredienti mi sono accorta che, effettivamente, niente burro, niente uova, poco zucchero, insomma genuini dovrebbero esserlo davvero! In più risultano essere velocissimi da fare, li ho preparati per 3 giorni di fila perchè in casa sparivano in un battibaleno e questo mi ha permesso di lavorare un po’ sulla ricetta, eseguendo delle vere e proprie “Variazioni sul tema”rispetto al tema… ehm, ricetta base.
Oggi, quindi, è proprio in “gergo” musicale che vorrei proporvi questa ricetta, alla fine…sarò flautista mica per niente!


Una prima variazione Andante prevede l’utilizzo delle Arachidi.
Andante perchè i sapori e i profumi di questo biscotto mi portano indietro di circa 20 anni, dritta dritta nella cucina di mia nonna, saranno state le Arachidi tostate nel forno che mi hanno ricondotto alla memoria certi dolci ricoperti da questo frutto che lei comprava sempre, o il fatto che nella sua cucina non mancavano mai… l’Andante in musica è il tempo del riposo, del ricordo, lo associo alla sua cucina in inverno, ai vapori delle pentole e ai vetri un po’ apanati, allo scialle di lana marrone che profumava della sua lacca per i capelli, l’Andante è anche il tempo della malinconia e della nostalgia, un tempo che associo a colori “ovattati”, sbiaditi, patinati, ingialliti come le pagine del libro di lettura che vedete nella foto, un libricino uscito dal suo armadietto scorrevole che aveva in corridoio e che avrò letto e riletto cento volte nei lunghi pomeriggi invernali che passavo da lei.

Un poco mosso prevede la presenza di una nota aromatica in più, il cacao. Nonostante il colore della frolla, nell’impasto ve ne è veramente poco, 10g, quanto basta per dare quella nota “cacaosa” al biscotto, le arachidi sono sotituite dalle mandorle e dalle Noci brasiliane. Il sapore si fa meno monotono rispetto alla prima Variazione, la presenza dei due distinti sapori della noce e della mandorla creano un piacevole accordo al palato.

Segue la Terza Variazione, un Allegro con Brio oserei dire: la frolla è resa piacevolmente profumata e “briosa” dalla polvere d’arancia, arricchita con nocciole tostate e gocce di cioccolato fondente, la variazione più azzeccata direi, cioccolato-arancia e nocciola sono un trinomio perfetto!

Ingredienti per circa 20 biscotti
Var. n°1 Andante
250g di farina
100g di arachidi sgusciate
250g di latte intero
50g di zucchero di canna
1 cucchiaino colmo di lievito

Accendere il forno a 180°C. Unire tutti gli ingredienti secchi in una capiente ciotola e aggiungere il latte mescolando con un cucchiaio di legno. Dovrete ottenere un composto sodo, il latte occorrente dovrebbe essere appunto 250g ma poi dipende dalla capacità di assorbimento della vostra farina, non dovete ottenere un impasto troppo molle. Con un cucchiaio formate tanti biscotti grandi poco più di una noce sulla placca del forno ricoperta di cartaforno (io ho usato il porzionatore per il gelato), infornare per 15 minuti.

Var. n°2 Un poco mosso

240g di farina
10g cacao amaro
100g di mandorle e noci brasiliane a pezzettoni
250g di latte intero
60g di zucchero
1 cucchiaino colmo di lievito

Var. n°3 Allegro con brio

250g di farina
1 cucchiaio di gocce di cioccolato
2 cucchiaini di polvere di arancia (o scorza di arancia)
100g di nocciole tostate a pezzettoni
250g di latte intero
50g di zucchero
1 cucchiaino colmo di lievito


comments powered by Disqus