Biscotti e ricette, per cuoche cugine e bambine!

8 October, 2010

C’era una volta una biscottaia che viveva in Provenza.
Ogni mattina dal suo forno provenivano dolci profumi, sablè al fior di sale, biscotti ripieni ai fichi ed uva passa, gallette alle mandorle e frollini alle goccie di cioccolato; i cesti in vimini foderati di candide stoffe venivano riempiti da questi dolci profumati e fragranti, venduti agli angoli delle strade. Dalla provenza la nostra biscottaia decise di spostarsi sempre più in là sino ad arrivare in Italia…

Italia … due giovani foodbloggers passeggiando per i mercatini d’ispirazione provenzale, in due differenti situazioni spazio-temporali,  si imbattono in un banchetto ricoperto da cesti di vimini strabordanti di burrosi e profumati biscotti, su piccoli cartelli si leggono gli ingredienti, in un italiano forse un po’ ostentato, ma tranquillamente decifrabili… Tra la miriade di prodotti presenti l’intramontabile biscotto allo zenzero solletica il palato delle giovani cuoche e… al primo morso il palato attento scopre che quel biscotto va oltre alle tradizionali frolle aromatizzate… l’ingrediente prezioso… lo zenzero candito!




Ingredienti
200g farina
80g di burro a temperatura ambiente
100g di zucchero di canna
1 uovo
la punta di un cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiai di miele
2 cucchiai di zenzero candito spezzettato
1 pizzico di sale

Ridurre il burro e lo zucchero a pomata, unirvi l’uovo, il miele e poco alla volta la farina addizionata al bicarbonato, per ultimo lo zenzero candito tagliato a pezzettini. Otterrete una frolla morbidissima, ricavarne tante palline grandi quanto una noce e disporle sulla placca del forno ricoperta da cartaforno.
Schiacciare leggermente le palline di impasto e infornare a 170° per circa 12-14 minuti. Una volta sfornati risulteranno morbidi, ma induriranno leggermente raffreddandosi.

Questa ricetta è per la foodbloggers che, come me, è rimasta rapita da questi dolci… i biscotti invece sono per la mia carissima amica Jennifer !!
Alice è la sorellina di Jenni, una bimba che oramai fa la seconda elementare… è da parecchio che non la vedo di persona e nei miei ricordi c’è una bimba piena di vita, un piccolo tornado di sorrisi e allegria…
Per lei un biscotto “da signorina”, stelle e cuori di pasta di mandorla decorate con un velo di glassa rosa  aromatizzata con poco sciroppo di zenzero preparato questa estate e decorato con “brillantini” di zucchero e cuoricini… un biscotto degno di una principessa!
Ingredienti
300g di mandorle pelate
300g di zucchero
300g di farina 00
1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere
1 pizzico di cannella

per la glassa
zucchero a velo
acqua
colorante rosso (mezza gocciolina)
zuccherini colorati

Far tostare le mandorle in una padella rimestando spesso, fin oa doratura. Lasciar raffreddare.
Tritare finemente le mandorle con metà dello zucchero, mescolate poi con la farina e il lievito setacciato, lo zucchero rimasto e il pizzico di cannella.
Aggiungere tanta acqua fredda quanto basta per ottenere un impasto simile ad una frolla, aiutandosi con della farina sulla mani e sul mattarello stendere l’impasto in una sfoglie alta 1 cm e ritagliare i biscotti. Porli su una placca da forno rivestita e lasciarli riposare a temperatura ambiente per un paio di ore. Cuocere a 220°C per 10 minuti. 
Lasciarli raffreddare completamente prima di decorarli.

Per la decorazione: in una ciotolina  mettere un paio di cucchiaiate di zucchero a velo e una goccia scarsa di colorante rosso, aggiungere goccia per goccia dell’acqua minerale naturale e amalgamare con la forchetta fino ad ottenere una glassa densa ed omogenea, aiutandovi con un cucchiaino distribuirla sui biscotti e decorare subito con gli zuccherini. Lasciar rapprendere la glassa per qualche ora prima di consumare.

comments powered by Disqus