Biscottini latte e rosa

26 September, 2009

Fuori la Sparabiscotti!!
No no, tranquilli, non sarete colti da un bombardamento di biscotti se entrate nella mia cucina in questo momento… la sparabiscotti è un aggeggio simile ad una siringona, dentro al quale si mette l’impasto dei biscotti e, premendo un grilletto, si “sparano” nella teglia. Grazie a delle trafile intercambiabili potete variare le forme, passando dagli alberelli ai fiorellini, stelline, ecc ecc…
In genere l’impasto per questo tipo di biscotti è molto molle, caratterizzato dalla presenza di molto burro (i classici biscotti danesi per intenderci) proprio perchè deve essere “sparato” .
La ricetta che vi propongo è quella segnalata proprio sulla confezione della mia arma e contrariamente alla regola sopra citata, non contiene dosi eccessive di grassi, anche lo zucchero è limitato, per questo motivo ho pensato di abbinare una glassa aromatizzata con la quale ho decorato la superficie dei miei fiorellini.

Ingredienti:
350g di farina 00
120g burro a temperatura ambiente

140g zucchero a velo

1 uovo
1 cucchiaino da tè di lievito
2 dl di latte

Per la glassa:
Zucchero a velo e acqua di rose

In una capiente ciotola mescolare tra loro la farina, lo zucchero a velo, l’uovo e il lievito. A parte, in una ciotolina, lavorare il burro a crema con una forchetta e successivamente incorporarlo alla farina. Aggiungere il latte e mescolare il tutto con un cucchiaio di legno. Il composto deve risultare molto morbido. A questo punto mettete la ciotola con il vostro impasto nel frigo per almeno 15 minuti. Accendete il forno a 180° C . Passati i minuti di riposo in frigorifero, prendete l’impasto dei biscotti e, con l’aiuto di un cucchiaio, versatene una quantità all’interno della vostra “sparabiscotti” e iniziate a formare i biscottini (io ho scelto la forma del fiorellino, ricorda molto quella dei Bucaneve!!). Io mi trovo bene nell’utilizzare il tappetino di silicone al posto della carta da forno e da quanto ho letto qua e là in vari blog, per questo genere di biscotti a impasto molto molle la carta da forno crea un po’ di problemi di aderenza, quindi se non volete trovarvi con i biscottini spetasciati per tutta la teglia, vi consiglio di fare questo piccolo investimento! Una volta riempita la teglia, infornate per circa 10-12 minuti (i biscotti sono pronti quando i bordi iniziano a colorarsi), durante il tempo di cottura rimettete l’impasto avanzato nel frigo, per evitare che si scaldi troppo e diventi difficile da lavorare. Passati i 10-12 minuti staccate delicatamente i biscottini dal tappetino di silicone e procedete con la nuova infornata. Abbiate cura di lasciar raffreddare il tappetino su un piano freddo, io uso quello di marmo, per evitare che l’impasto si sciolga a contatto con il silicone caldo (basta solo un minutino a contatto con una superficie fresca ed è pronto per essere riutilizzato!).
Una volta terminate le cotture e lasciati raffreddare i biscotti, si può passare alla decorazione. Per la glassa ho utilizzato dello zucchero a velo, una gocciolina di colorante alimentare rosa e…dell’acqua di rose prodotta in casa da una signora siriana, buonissima! La glassa è semplicissima da fare, non ho dosi da consigliarvi perchè vado “a naso” come si suol dire: il trucco è quello di aggiungere allo zucchero a velo la quantità di liquido (nel mio caso l’acqua di rose) necessario affinchè divenga una crema morbida, spalmabile. Una volta ottenuta la glassa l’ho inserita in un comunissimo sacchettino di quelli usati per congelare gli alimenti e, forandone un angolo con uno spillo, ho ottenuto una sac à poche casalinga! A questo punto potete procedere nella decorazione.

NB: E’ possibile ottenere una glassa aromatizzata al limone, arancia, caffè… basta semplicemente sostituire l’acqua di rose con altri succhi. Se volete una glassa neutra utilizzate dell’acqua.


comments powered by Disqus