Cake alleggeriti alla mela e olio di cereali

18 February, 2010



Non chiamateli Muffin!
No perchè il Muffin è una cosa…il Plum Cake un’altra!
E’ come se Genoveffa la chiamassero Berta e sua sorella Berta, Genoveffa! (Chi sono queste due tizie? Berta e Genoveffa!)
A parte la forma, che come vedete non è determinante in quanto, essendo ancora Carnevale qua a Milano, il mio Cake si è travestito da Muffin… ma l’impasto!!!
Signori… L’IMPASTO!!

OHHHHH….L’IMPASTOOOO !!!

Appunto, l’impasto che… nel Muffins quasi non deve esserci

OHHHHH…. NON DEVE ESSERCIII!!

Per avere un Muffin DOC occorre preparare in due ciotole distinte ingredienti secchi e umidi, per poi amalgamarli velocemente con un cucchiaio di legno in modo che il Non-impasto e il burro rimangano grumosi, così da garantire la sbriciolosità e l’alveolatura una volta cotto. Nel Cake, invece, l’impasto viene lavorato a lungo, con le fruste.
Seconda grossa differenza (almeno con questi Cake) è la presenza del burro: quando nel Plum Cake si può utilizzare l’olio, nei Muffin si predilige il burro (saranno appesantiti per qualcosa ‘sti americani, no??).

Ma torniamo a noi, questo Cake nasce dall’esigenza di finire un barattolo di Yogurt Muller in prossima scadenza, in genere lo yogurt bianco lo “faccio fuori” utilizzandolo per la marinatura del Pollo Tikka ( Indian Style!), ma essendo dolcificato con lo zucchero d’uva…. ok la sperimentazione ma non spingiamoci troppo in là (almeno per ora).
In questi casi mi affido al libro “Cakes Dolci e Salati”, uno stupendo ricettario illustrato della Tommasi Editore (la collana che in assoluto prediligo e di cui ho quasi tutti i volumi), ho cercato nell’indice degli ingredienti la parola Yogurt ed è spuntato fuori questo dolce, molto versatile in quanto prevede l’impiego di frutta di stagione (dato il periodo ho scelto mele e frutta secca), è un Cakes “alleggerito” in quanto prevede l’impiego dell’olio al posto del burro (il sapore cambia, si fa delicato e anche la consistenza appare più “leggera”, il dolce rimane morbidissimo e umido e, a differenza di quelli fatti con il burro, non diviene “stopposo” e pesante nemmeno a distanza di un paio di giorni) e poco zucchero (di canna).

La ricetta originale prevede l’uso dell’olio d’oliva. Ora, non è la prima volta che faccio torte utilizzando l’olio e posso darvi qualche mio personalissimo consiglio…poi è chiaro, liberissimi di fare come preferite!
A mio avviso, l’olio di oliva (extra vergine) si sposa benissimo con gli agrumi, l’anno scorso ho fatto una torta lievitata con olio e succo di arancia e l’accoppiata era veramente ottima (l’olio in questione deve essere delicato), recentemente ho fatto le fette biscottate e con un velo di marmellata di arance fatta in casa sono veramente buone. In altri dolci, invece, il sapore può stridere un po’ troppo con gli ingredienti, ad esempio nel caso dei miei Cake alle mele ci vedevo un olio dal sapore più neutro e delicato (a questo punto ritirerei fuori il discorso sugli oli di Noce e Nocciola visti in Austria… ma fino al prossimo anno non credo che riuscirò a procurarmene), così sono andata alla ricerca di un olio idoneo e ho trovato l’olio ai cereali; questa mia ricerca è finalizzata anche al fatto che vorrei riprovare a fare le Fette biscottate con un olio più neutro rispetto all’Extravergine, prossimamente sperimenterò.

Risultato? Il sapore dell’olio è quasi impercettibile, i più attenti si renderanno conto della sua presenza per il fatto che… non si sente il sapore del burro, il dolce è soffice e umido anche a distanza di un paio di giorni.


Ingredienti (per uno stampo la Plum Cake o 12 tortini)
200g di farina
2 uova
120g di zucchero di canna
8 cl di olio di cereali
250 ml di yogurt intero (il mio dolce)
200g di frutta di stagione
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 manciata di frutta secca (facoltativa)
Scaldare il forno a 180°C

Tagliare la frutta a pezzi.

Sbattere le uova con lo zucchero, l’olio e lo yogurt. Aggiungete poco a poco la farina, il sale, il lievito, con le fruste amalgamate bene il tutto, per ultima aggiungete la frutta.
Mescolate velocemente in modo che la frutta si amalgami bene all’impasto e versare il tutto negli stampi.
Decorare la superficie con un po’ di frutta messa da parte (nel mio caso mele) e infornare per 30-40 minuti (50 per lo stampo grande. Vale la prova stecchino)
Lasciar raffreddare prima di sformare.

comments powered by Disqus