Cake salato alle verdure arrostite… senza glutine

20 March, 2013

Un’alternarsi di stagioni quelle che mi aspettano ogni mattina spalancando la finestra, paesaggi innevati o brillanti distese di ghiaccio sfavillante sotto i primi raggi del sole del mattino… oggi pioggia sottile e lieve, annunciata da un cielo plumbeo e violaceo che all’uscita del Caffè di Luca mi ha subito fatto ricordare i veloci e fulminei temporali estivi, dove l’aria nel giro di pochi istanti si fa pesante e odorosa di terra bagnata.
Le giornate trascorrono, a volte pigre in questa casa che ho fatto divenire il mio rifugio, quassù tra i tetti di Seregno, racchiusa tra  mura che profumano sempre più di vaniglia… o tra le vie che oramai conosco come le mie tasche, in mezzo alla gente che oramai mi sorride incontrandomi per la via, con le quali scambio poche e veloci parole nonostante effettivamente non ci siamo mai presentati.
E allora scopri che a volte l’apparenza inganna, che il negozio di alimentari etnico che un po’ ti spaventava è gestito da pakistani gentili che ti scrivono subito la ricetta per cucinare l’ Okra e le donne ti suggeriscono come preparare il “curry perfetto”.

Corso dopo corso non posso che rallegrarmi nell’aver incuriosito così tante persone con i dolci e i salati che ho fatto assaggiare, vedere le facce stupite assaggiando torte vegane o senza glutine, sentirle ammettere che – effettivamente- non immaginavano lontanamente che il sapore fosse così “normale”, buono… settimana scorsa durante il pranzo all’interno del corso di Panificazione è stata la volta di un cake salato, uno di quelli che in Primavera sono tanto comodi da portarsi come pranzo durante i pic nic o le gite fuori porta, o che semplicemente riscaldati sono un’ottima opzione per una cena “di poche pretese”, magari accompagnandolo con un’insalata o con una semplice zuppa.
Grazie ad Elisa, mia concittadina ed esperta del Gluten Free, stiamo mettendo a punto una serie di ricette che prevedono un mix di farine naturalmente senza glutine da proporre all’interno dei mini corsi in programma nei prossimi mesi. 
Le settimane passate ci hanno visto alle prese con il dolce, ed ora finalmente siamo passati alle sperimentazioni sul salato. Il prossimo passo? Una pasta madre “Gluten free” per i futuri corsi legati alla versione “salata” di questo nostro progetto.
Quello di oggi è un cake che da anni cucino durante la Primavera e che, per la prima volta, ho voluto rivisitare in chiave Gluten Free, perchè al di là delle intolleranze, è utile diminuire di tanto in tanto l’assunzione del glutine all’interno della nostra dieta.
Per la sostituzione della farina 00 ho utilizzato il mix di farine che abbiamo messo a punto io ed Elisa, addizionandole a del grano saraceno (anch’esso privo di glutine) perchè trovo che dia quel “qualcosa in più” alle preparazione, con la sua texture particolare ed il suo sapore pronunciato.

Ingredienti (per uno stampo da plum cake, circa 10 fette)

130g mix farine senza glutine
50g farina di grano saraceno
1 bustina di lievito per torte salate
160g uova (3)
130g latte
70g olio EVO
50g grana gratuggiato
50g Galbanino a pezzetti (o un altro formaggio a pasta morbida)
1 peperone rosso
1 peperone giallo
un pezzetto di porro
1 zucchina
2 cucchiaini rasi di sale
pepe
origano fresco
timo secco

Iniziare per tempo col preparare la verdura (volendo si può fare anche con largo anticipo, cuocerla e conservarla in frigo).
Tagliare tutta la verdura a striscioline, condirla in un’insalatiera con un cucchiaio di olio, sale, origano e timo.
Disporla in una teglia in modo che stia ben stesa e non si sovrapponga ed infornare a 180°C per 30-40 minuti, deve ammorbidirsi ed arrostirsi lievemente.
Sbattere le uova con il grana, unire olio e latte.
Unire le due farine ed il lievito ed amalgamare con cura con un cucchiaio di legno, aggiungere il sale, una macinata di pepe e le erbe (abbondare con timo ed origano). 
Unire il formaggio a pezzetti e la verdura arrostita, lasciandone da parte un paio di cucchiai per la guarnizione.
Versare tutto in uno stampo da PlumCake e decorare con la verdura tenuta da parte.
Infornare a 180°C per 50 minuti, verificare la cottura con uno stecchino.
Se conservato in frigo dura 3-4 giorni.
comments powered by Disqus