Cavatelli di castagna (con funghi trifolati)

30 December, 2009
Giusto per complicare un po’ di più le super giornate in preparazione del cenone di Capodanno, ho deciso di preparare per il pranzo del 30 la mia prima pasta fatta in casa!
Con la supervisione della mia Tata (esperta Impastatrice :oD ) ho preparato i miei primi cavatelli fatti in casa con…la farina di Castagne! E chi ha già sperimentato ricette che prevedono questa farina sà benissimo il FANTASTICO profumo di castagna che invade la cucina non appena una sola minuscola gocciolina di acqua tocca l’impasto, da svenimento!

Le dosi che riporto qua sotto sono relative a una super porzione da 200g (divisibile tra 2 commensali mediamente affamati) e ad una porzione più piccola (85g circa).


Ingredienti (200g di pasta)

65g di farina di castagne
135g di semola di grano duro

acqua qb

1 vassoietto misto di funghi freschi

prezzemolo

Ingredienti (85g di pasta)

25g di farina di castagne
60g di semola di grano duro

acqua qb
mezzo vassoietto di funghi freschi

prezzemolo

Per prima cosa mischiare la farina e la semola in una ciotola e aggiungere poco per volta dell’acqua calda impastando per bene, sino a quando otterrete un panetto di pasta morbida e modellabile (1).
Prendete un pezzetto di pasta e con le dita formate un salsicciotto spesso un dito (se facendo questa operazione la pasta tende a sbriciolarsi vuol dire che dovete lavorarla ancora un po’ con le mani bagnate) (2).
Con un coltello tagliate un pezzettino di impasto dal salsicciotto (una specie di gnocchetto, ma molto sottile) e con la lama schiacciare il pezzettino di impasto trascinandolo verso se stessi finchè il cavatello si staccherà dal piano. (3-4)
Procedere così con tutta la pasta (quella che non avete ancora utilizzato coprirela con della pellicola o con la ciotola stessa,a campana, in modo che non secchi).
Lasciare riposare la pasta su un piano infarinato (5) e, nel frattempo, preparate il sugo.
Io ho optato per un condimento leggero a base di funghi trifolati insaporiti con del prezzemolo (6), in modo da assaporare bene la farina di castagne, ma potete proporli come più preferite (panna e spek, ragù corposi ecc)

Andrea ha apprezzato molto!

Posted by Picasa
comments powered by Disqus