Crackers di semi e quinoa

14 July, 2015

DSC_0269

 

Faccio spesso dei crackers, il più delle volte seguo la ricetta di quelli del rinfresco utili per non sprecare la pasta madre che mi avanza settimanalmente, ma questi si sono rivelati una gustosa alternativa sopratutto perchè privi di glutine. Inoltre l’essere anche ricchi di semi e semini vari li rende particolarmente croccanti e ricchi di grassi buoni e proteine, diversamente dal crackers tradizionale costititi solo da carboidrati.

Questa ricetta è una rielaborazione di quella proposta nel libro The Green Kitchen, ho voluto però proporla in versione salata, leggermente piccante e saporita dalle spezie. L’originale prevede una glassatura con miele e succo di arancia.

Serviteli con una salsina di peperone arrosto frullato con peperoncino, olio extravergine e una manciata di pinoli tostati, o con un tradizionale hummus o guacamole.

 

DSC_0271

 

 

Tempo:  50 minuti

Difficoltà: facile
Senza glutine _ Vegan

Informazioni Nutrizionali ( per l’intera dose da dividere per il numero di crackers che ottenete)
 _  Calorie 1936   _ carboidrati  89 g _  Grassi  148 g  _ Proteine 55 g

 

Ingredienti (per 2 teglie 28 x 38 cm)

60 g di semi di girasole
30 g di semi di sesamo bianco
30 g di semi di zucca
40 g di semi di lino
60 g di semi di canapa decorticata
100 g di farina di quinoa
1 1/2 cucchiaino di sale
1/4 di cucchiaino di peperoncino in polvere
2 cucchiai di origano secco
60 ml di olio extravergine di oliva
300 ml di acqua.

Preriscaldate il forno a 160°C ventilato.

Miscelate tutti i semi, la farina e le spezie in una capiente ciotola. A parte unite l’olio all’acqua e versate il tutto sopra gli ingredienti secchi, mescolando con un cucchiaio.
Otterrete un composto molto molto liquido.
Rivestite con carta da forno 2 teglie grandi (circa 28 x 38 cm, praticamente la leccarda del forno) e dividete in esse il composto, risulterà steso in uno spessore sottilissimo.

Infornate per circa 45 minuti, in cottura tutta l’acqua evaporerà e la funzione ventilata vi aiuterà ad ottenere dei crackers croccantissimi.
Estraete dal forno quando ii composto sarà dorato e mettete la sfoglia a raffreddare su una gratella in modo da far evaporare per bene tutta l’umidità, una volta freddo rompere i crackers a pezzetti e conservare in una scatola di latta (se non li finite tutti subito si conservano per 2 settimane)

 

comments powered by Disqus