Di nuovo a casa! Madeleine all’uvetta e rum

10 September, 2012
Di nuovo a casa.
Viaggiare è bello, ti arricchisce, ti fa capire che il mondo non si ferma oltre la porta di casa tua… e vedi volti, senti voci… conosci persone, sguardi… anche se non si parla la stessa lingua i sorrisi sono universali .
Ma tornare… è un po’ come partire, ti fa riscoprire quello che  hai lasciato alle tue spalle… sia per pochi giorni o per mesi… e allora stamattina è stato un piacere pedalare per la solita vietta lastricata del centro, incontrare il cartolaio in bicicletta e salutarlo, gridare “Buongiorno!” a Cesare, il macellaio (quel macellaio eheh) e sentirlo rispondere “Oggi è una mattinata!!”… Cesare sono tre anni che mi dici così ^^
La spesa di questa mattina poi… camminare con calma tra gli scaffali… disporre con ordine gli ultimi peperoni gialli, rossi ed arancio nel carrello, accanto i pomodorini… scegliere le zucchine, le ultime pesche e le susine… per poi passare ai cereali, l’avena per il porridge (e questo non mi può non far ricordare l’immensa ciotolona di porridge con culis di fragole mangiata a colazione l’ultimo giorno qua ….!), il barattolo di miele, il tè (come se le 10 scatole portate da Londra non bastassero!)… un po’ di sana cucina casalinga finalmente, dopo ristoranti, etnici, mense e pub del College che ci ha ospitati senti la mancanza di una semplice insalata…

Le foto sono lì pronte da scaricare, due macchine fotografiche e quasi un migliaio di scatti in 8 giorni… i post da organizzare ma prima ancora devo concludere con New York quindi… il consiglio è di prepararvi una bella tazza di tè (con una nuvola di latte), prendetevi qualche madeleine e ritagliatevi una serata di calma perchè a breve avrete un bel po’ di cose da leggere!
Madeleine all’uvetta e rum
Ingredienti (per 14 madeleine a conchiglia o 28 mni madeleine. 
Io per cambiare ho usato uno stampo per financier)
150g farina 00
125g burro morbido
150g zucchero
2 uova (grosse)
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino da caffè di lievito per dolci
20g di uvette 
rum qb per far rinvenire le uvette
Far rinvenire le uvette nel rum per almeno 30 minuti.
Sbattere le uova con lo zucchero sino ad ottenere un composto spumoso, col cucchiaio di legno aggiungere poco alla volta la farina setacciata con il lievito e mescolare aggiungendo il latte e il burro precedentemente lavorato a crema. Mescolare per ottenere una pasta liscia.
Strizzare le uvette e incorporarle al composto. Se volete ottenere una madeleine dal sapore più alcolico potete sostituire il latte con il rum o fare metà e metà, a voi la scelta.
Coprire la ciotola con della pellicola per alimenti e mettere il composto in frigorifero per almeno un’ora. Questo passaggio è molto importante perchè è grazie allo sbalzo termico frigo/forno che la madeleine in cottura svilupperà quella bella gobbetta che la caratterizza (soecialmente se usate lo stampo a conchiglia)
Preriscaldare il forno a 220° C e con un cucchiaio versare il composto negli stampini, io trovo molto comodo il silicone perchè permette di sformare questi dolci in maniera comoda e senza rischi di rotture, nel caso abbiate uno stampo antiaderente rigido un velo di olio neutro (semi) o di burro ce lo metterei.
Infornare a 220°C per circa 4 minuti, poi abbassare la temperatura a 180°C e continuare la cottura per almeno altri 6 minuti. Regolatevi in base alla dimensione dei vostri stampini, se avete quello per le mini-madeleine occorrerà minor tempo, al contrario dovrete calcolare qualche minuto in più. Riconoscerete subito la madeleine cotta quando si sarà gonfiata la gobbetta ed avrà preso un bel colore dorato.
comments powered by Disqus