E son 4… Happy Birthday blog! Torta di pesche e sciroppo di zenzero

25 September, 2013

E siamo a 4…
Quattro anni da quando ho schiacciato per la prima volta il tasto “Pubblica”, con quel timore che per un secondo mi ha fatto pensare di cancellare tutto, annullare il blog appena creato su Blogspot e continuare a cucinare per me, tenendo in una cartella sul PC le prime fotografie scattate con la vecchia automatica… sempre troppo sfuocate, mosse, piatte… ma che allora mi sembravano più di quanto potessi sperare di fare, io che le macchine fotografiche le avevo sempre odiate… io che non sopportavo la fotografia al punto tale di aver abilmente schivato tutti i corsi proposti all’Accademia di belle Arti… io che ora ho la Reflex sempre al collo…
Ma poi il primo post è andato, lanciato in quel guazzabuglio che è Internet, visto da pochi… pochissimi… praticamente nessuno… ma a me andava bene così, anzi… forse non cercavo proprio visibilità con il timore di giudizi negativi, con l’insicurezza che per troppo tempo mi portavo dietro.
“Ma chi vuoi che ti legga” la frase che per troppi mesi mi sentivo ripetere, è tutto un gioco, una cosa destinata a finire nel giro di poco tempo… ma io ho lasciato scivolare tutto… e sono andata avanti.
Le ricette hanno presto lasciato il posto alle parole, perchè alla fine è questo che desidero… raccontare, parlare con immagini e parole scritte spesso nel cuore della notte, nelle prime ore dell’alba… con Venere ancora tremolante nel cielo a tenermi compagnia…
Non mi sono resa conto che pian piano qualcuno queste parole, in silenzio, aveva iniziato a leggerle, a cercarle il lunedì mattina prima di iniziare a lavorare… e forse è stato meglio così, il “non sapere” mi ha lasciato nel mio angolino, senza timore di aprirmi, senza il timore di essere giudicata, facendo tutto esclusivamente per me stessa e per il piacere di scrivere, fotografare e scoprire poco a poco quanta arte vi fosse dietro anche al semplice atto di cucinare… mano a mano che passavano i mesi sono uscita dal mio guscio, ho rifatto pace con quello che avevo nel piatto… sì, perchè i blog di cucina spesso nascono proprio da queste paure che attanagliano sempre di più la società di oggi… troppo perfetta, troppo esigente… che ti schiaccia, ti fa sentire inadeguata.
Ora cammino a testa alta, affronto le mie giornate fiera di quello che, senza volere, ho creato poco a poco, fiera del lavoro fatto… fiera non di essere “letta”, “famosa”, “brava”… perchè non sono nulla di più di tutte le altre foodblogger che popolano il web… semplicemente sono fiera di essere riuscita a costruire la mia felicità, fiera di essere d’aiuto a chi me lo chiede, fiera che le mie parole possano essere a volte di conforto per qualcuno.
Mi guardo indietro e vedo un film fatto di traguardi raggiunti, visi conosciuti negli anni, mani strette, amicizie create… tante amicizie… incredibile quanto amore possa scaturire da tutto questo…
E allora… auguri blog… e grazie a voi che leggete, perchè siete voi a dare un senso a tutto questo.
Chiara
PS Oggi vi regalo una nuova pagina dedicata agli Ingredienti Introvabili, pagina che sarà in continuo aggiornamento.

Ingredienti (stampo da 24cm)
4 uova (tuorli ed albumi separati)
150g farina di farro
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
150g zucchero di canna
120g burro fuso
1 cucchiaino di scorza di limone
mezzo chilo di pesche mature
sciroppo di zenzero
zucchero a velo per servire

Per lo sciroppo di zenzero
250g zucchero
250g acqua
2 cucchiai di radice di zenzero fresco gratuggiata
Preparare lo sciroppo portando a bollore l’acqua zuccherata e lo zenzero, cuocere per una decina di minuti sino a quando lo sciroppo inizierà ad addensarsi (maggiore sono i tempi di cottura e più lo sciroppo sarà denso). Filtrare e conservare in un barattolo in frigo. 
Questo sciroppo si conserva per mesi, io lo utilizzo nelle macedonie o nella pastafrolla, gelato, torte…
Riscaldare il forno a 180°C e preparare una teglia da 24 cm rivestendola con carta da forno.
Montare a neve ferma gli albumi e mettere da parte.
In una sbattere i tuorli con lo zucchero, la scorza di limone, 3 cucchiai di sciroppo di zenzero ed il burro fuso e tiepido, unire poco a poco la farina ed il lievito intervallando con un po’ di albume montato, continuare sino ad esaurimento degli ingredienti.
Versare il composto nella tortiera e decorare con le pesche tagliate a spicchi di spessore 5 mm.
Infornare per 30-40 minuti, sino a quando il dolce risulterà dorato.
Verificare la cottura con uno stecchino.
Lasciar raffreddare e spolverare con zucchero a velo.
comments powered by Disqus