Fette biscottate alla zucca e spezie (con Lievito Madre)

10 January, 2010

E’ da qualche tempo che mi frullava per la testa l’idea di fare le fette biscottate, in effetti sono un prodotto che non sempre consumo, come tutte le cose vado a periodi e a volte mi capita di comprarle al supermercato, aprirle e mangiarne per qualche giorno… poi basta e le poverette rimangono tristi e abbandonate al loro destino nella biscottiera.
Il brutto delle fette biscottate industriali, così come dei biscotti ecc, è che le confezioni sono spesso “formato famiglia”, mangiandole solo io in casa è inevitabile che le 50-60 fette del pacchetto ad un certo punto diventino un po’ posse. Da qua la decisione di farle homemade, in modo da poterne calcolare la quantità prodotta e perchè no, personalizzarle.
Leggendo qua e là ho trovato diverse ricette: integrali, al farro, segale, bicolori e… alla zucca! Ora, sicuramente di fette biscottate alla zucca non se ne vedono in giro, e quelle proposte da
Albertone erano semplicemente bellissime da vedersi che non ho resistito e le ho provate.
La zucca in casa mia non manca mai, posso tranquillarmente dire di mangiarne una porzione (anche 2) tutti i giorni, quindi armata di coltello l’ho sacrificata a questa preparazione.

La ricetta originale prevede il lievito di birra, io l’ho convertita con la Pasta Madre.
Prima di passare alla ricetta devo aprire una piccola parentesi sul “dietro alle quinte” di questa preparazione.
Dovete sapere che io e Andrea circa… un anno fa… abbiam comprato un bellissimo puzzle da non so quanti pezzi raffigurante la piazza davanti al Louvre, con piramide eccc… ora, il puzzle sarebbe anche finito se non mancasse una benedettissima striscia di cielo, assolutamente monocromatico, tutto uguale… per il quale, in media, si riesce ad incastrare un tassellino ogni ora circa (tenendo conto che per risolvere la cosa abbiamo suddiviso ogni tesserina in base alla forma, e ogni tessera viene provata una ad una nelle caselle mancanti…). Il giorno in cui ho deciso di fare queste benedette fette avevo invitato, per la serata, il mio amico Dany (più volte citato in questo blog) e per ammazzare il tempo, tra una spettegolata e l’altra, ho tirato fuori dall’armadio il puzzle (che da qualche tempo staziona permanente in un ripiano a lui appositamente dedicato).
Per la serie: “Dany inizia tu che faccio l’impasto e ti raggiungo” … aaarrrgghhhh… mai impasto fu più laborioso di quello per queste fette biscottate! Sciogli la pm, aggiungi la zucca, poi la farina, acqua quanto basta (si ma…quanta????), amalgama il tutto (azzz….non si amalgama mica!), tira, schiaccia, piega, stendi… “Dany sposta il puzzle che ho bisogno un pezzo di tavolo!” … farina ovunque, impasta, pesta, schiaccia (e poi c’è chi va in palestra!), tesserine del puzzle che rischiano di essere irrimediabilmente inglobate inquesto blob arancione… Poi finalmente salsicciotto, treccia e via, dentro allo stampo per una lievitazione notturna.
E qua arriva la cosa assurda!
Durante la notte, ore 3 circa, ho dato uno sguardo al mio impasto che nel frattempo era quasi raddoppiato, al momento non ho pensato al fatto che potesse lievitare troppo ora del mattina, e sono ritornata a letto.
Alle ore 7 in cucina mi si è presentata davanti agli occhi una scena assurda: l’impasto lievitato era fuoriuscito dallo stampo del PlumCake (avvolto dalla pellicola!) e aveva “camminato” lungo il tavolo, la lingua di pasta è scesa sin a terra e… si è diretta verso il calorifero caldo!!!!!! Aiuto… peccato non avessi la macchina fotografica!
Di conseguenza, o controllate a occhio la lievitazione o diminuite le dosi di Pm perchè con quelle riportate nella mia ricetta una notte di lievitzione è decisamente troppa (considerando che l’impasto è stato fatto attorno alle 22 e che alle ore 3 era raddoppiato, con le dosi della mia ricetta i tempi di lievitazione dovrebbero essere attorno alle 5 ore).
Ma veniamo a noi, rispetto alla ricetta originale ho aggiunto alla purea di zucca un misto di spezie (cannella, noce moscata, pepe, zenzero e cardamomo) e le dosi sono bastate per uno stampo da PlumCake di circa 25 cm.

Ingredienti

500g di farina 00
200g di pm rinfrescata qualche ora prima
150g di zucca cotta al microonde e schiacciata con una forchetta
40g di burro fuso non caldo
acqua qb
1 cucchiaino di sale
spezie (cannella, noce moscata, pepe nero, cardamomo e zenzero)

Iniziare col sciogliere la Pm in poca acqua tiepida e aggiungere poco a poco la farina, la purea di zucca e il burro fuso. Amalgamare e continuare ad aggiungere acqua fino ad ottenere un impasto morbido e leggermente appiccicoso, unire sale e spezie in polvere.Lavorare su una spianatoia infarinata sino ad ottenere un lungo salsicciotto, piegarlo in due e intrecciarlo. Inserirlo in uno stampo da PlumCake imburrato, coprirlo con pellicola e lasciare lievitare sino al raddoppio. Preriscaldare il forno a 180° C, spennellare l’impasto con del latte e infornare per circa 30 minuti, verificate la cottura con uno stecchino. Sfornare e lasciare raffreddare completamente (10 ore), tagliare l’impasto a fette dello spessore di 4-5 mm (come una fetta biscottata) e lasciare biscottare nel forno a 110°C per una mezzoretta, in modo da asciugarle. Una volta spento il forno lasciatelo intiepidire e inserite le fette per l’asciugatura finale.

comments powered by Disqus