Gratin di patate, finocchio e acciughe

5 March, 2011
L’aria odora di umido, nonostante il sole sia finalmente tornato per le strade corriamo tutti mezzi imbacuccati tra guanti e sciarpe. Una Seregno ancora invernale direi, ogni mattina berretto di lana bianca in testa e via per le strade fredde e spesso brinate, la frangia quasi negli occhi e le mani inguantate strette nelle tasche del piumino, nonostante il calendario segni già Marzo!
Ma una cosa ho notato… sui rami scheletriti degli alberi del parco… le prime gemme, minuscole e intirizzite… che qualcosa stia cambiando? 
L’asfalto delle strade inizia già a colorarsi, con i primi raggi di sole i bimbi dell’asilo dietro alla piazzetta si sono riversati tra le viette del centro storico lanciando minuscoli pois di carta, coriandoli colorati come i petali di una Primavera che pian pianino inizia già ad annunciarsi.
Tornata a casa con un po’ di calore nel cuore, perchè io sono così, la vista dei bambini mi fa bene e i mille colori che fluttuavano nell’aria mi ha messa in pace col mondo, ho voluto preparare un piatto dolce e caldo, dolce come lo è il finocchio cotto e le patate di questo gratin, coccolato ed irrorato da panna fresca.
Sbucciare le patate, affettarle a julienne, rosolare nel burro il finocchio, aprire il bricco della panna … accendere il forno e sentire il caldo profumo spargersi poco a poco nella casa mentre ravvivo il fuoco nel camino… gesti dolcemente antichi e altrettanto affascinanti. 



Ingredienti (per una pirofila 20×30)
1 finocchio
4 patate grandi
1 cipolla
250ml panna fresca
acciughe sotto sale
50g burro
sale e pepe qb

Accendere il forno a 200°C.
Sbucciare le patate e tagliarle a bastoncini (come per le patatine fritte).
Pulire il finocchio e la cipolla e dopo averli affettati sottilmente farli rosolare in una capiente padella con il burro, coprire con un coperchio e cuocere fino a quando risulteranno dorate e tenere. Regolare di sale.
Salare le patate e disporne uno strato in una pirofila adatta al forno, versarvi sopra il composto di finocchi e spezzettare le acciughe (se sotto sale sciacquatele velocemente, se sott’olio tamponatele con della carta da cucina), ricoprite con le rimanenti patate ed irrorate il tutto con la panna fresca.
Infornare per circa 1 ora, avendo cura di cuocere per i primi 30-40 minuti coprendo la teglia con un foglio di carta argentata.
comments powered by Disqus