Help Japan

20 March, 2011
Io inizio ad essere un pochino più tranquilla… sopratutto da quando seguo gli aggiornamenti sulla situazione in Giappone direttamente dai Giapponesi e non dai Tg italiani!
Come qua siano tutti orientati alla notizia sensazionale, allo scoop, all’ingigantire e drammatizzare sempre più le notizie ci ero abituata… la catastrofe fa odience, una nuova scintilla per discussioni politiche… ma quando la cosa mi tocca direttamente (come nel caso della situazione in Giappone) mi sale una rabbia per non poter avere ben chiara la situazione!
Benedetti i blog allora, le amicizie con blogger giapponesi (non necessariamente food bloggers, ma semplicemente giapponesi con cui ho instaurato rapporti di amicizia virtuale da tempo), il tg mi parla di una Tokio deserta, tutti tappati in casa per la paura delle radiazioni… e poi scopri che invece l’amico/a giapponese ti viene a dire che lì tutto è “normale” (come normale può essere un post-terremoto), si è ripreso a lavorare (oddio, son Giapponesi, non me ne stupisco) ad uscire alla sera, a pranzare fuori… 
La situazione nucleare rimane comunque allarmante, anche se qualcosa di positivo si sta muovendo, i morti rimangono e le zone colpite dallo tzunami sono una ferita ancora aperta.
Stanno muovendosi tante iniziative e raccolte fondi per aiutare questo popolo a riprendersi, purtroppo ancora poco pubblicizzate, permettetemi allora di segnalarvene qualcuna

Croce Rossa: un SMS per donare 2 Euro da cellulare o fisso al numero 45500

Anche le blogger si stanno muovendo per la raccolta fondi, in particolare vi segnalo il blog di Chika e a questo proposito vi allego un estratto dal blog di Sigrid (Cavoletto) in cui spiega dettagliamente in cosa consiste la raccolta

Quest’anno temo proprio che il periodo di hanami sia decisamente meno spensierato, e io intanto torno a parlarvi di Chika, che sul suo blog ha avviato una raccolta di fondi per i disastrati del Giappone. Così come l’altra raccolta fondi organizata da blogger – la quale si chiama For Japan with Love e di cui trovate i dettagli sopra – Chika usa la piattaforma di Firstgiving, l’unica differenza è che i fondi raccolti da For Japan With Love sono destinati all’acquisto di ShelterBox(potete leggere tutto in merito qui) mentre Chika ha deciso di destinare i ’suoi’ fondi all’International Rescue Comittee, mettendo fra l’altro in palio, a mo’ di piccolo incentivo, un vero e proprio kit di sakura-ingredienti e accessori da pasticcieria decisamente introvabili fuori dal Giappone. Al di là però dell’incentivo, credo sia davvero importante in un momento come questo fare prova di un minimo di solidarietà internazionale, anzi, umana. Quindi spero che penserete a esprimere anche voi la vostra solidarietà verso quelle migliaia e migliaia di persone che hanno persa ogni cosa, per esempio mediante una piccola donazione sul sito di Firstgiving. Non so, decidete di saltare il prossimo aperitivo, o la prossima pizza, e mandate i soldi in beneficienza, insomma, ciascuno decida per se ma come al solito, tanti tanti piccoli aiuti messi insieme alla fine qualcosina, si spera, lo smuovono per davvero…”

Solo una cosa vi chiedo, sia che vogliate o no donare qualcosa,  chi ha un blog pubblicizzi  queste raccolte!


comments powered by Disqus