Il dessert oggi è… senza glutine: Ciambella al Bacio

14 February, 2013

Quando si pensa ad un dolce, biscotto o torta che sia, il primo pensiero va a burro, zucchero e farina… farina bianca, 00, che tutti abbiamo in casa…
Ma c’è chi, questa comunissima farina, non la tollera… o meglio, non tollera il glutine in essa contenuta.
C’è tanta confusione sull’argomento, gli scaffali del supermercato (e della farmacia) ci presentano croissant e panini per celiachi dall’aspetto poco invitante… e quando si propone una ricetta Gluten Free diventa quasi automatico pensare a dolci “sciapi”, insapori magari… e la domanda che spesso mi sento porre è “… ma sarà buono??”.
Ecco… la torta in fotografia è senza glutine.
Grazie alla preziosa collaborazione di un’amica blogger (molto attenta alla questione del Gluten Free), tra i mini corsi serali proposti da questo blog si aggiungono anche quelli di pasticceria base senza glutine, si incomincia il 17 Aprile con “Torte da Forno Senza Glutine” , il 15 Maggio si continua con “Piccola Pasticceria Senza Glutine” e da Settembre si continuerà con veri e propri corsi tematici riguardanti i dolci da compleanno per bambini (le cui mamme spesso si trovano di fronte al problema di dover dotare di dolci personalizzati i propri bambini ogni volta che si presenta il compleanno dei propri amici), i dolci natalizi senza glutine e via dicendo (per maggiori informazioni ed iscrizioni contattarmi alla mail che trovate indicata nella colonna sinistra del blog).
Il mercato oramai (grazie al cielo) offre una vastissima gamma di prodotti Gluten Free, per ogni biscotto comune c’è la versione per celiachi ed intolleranti, poi abbiamo la pasta, il pane… i lieviti certificati, il cioccolato… e anche i mix di farine aproteiche (il glutine è la parte proteica della farina, il seitan -alimento che ogni tanto propongo tra le mie ricette- è proteina pura di derivazione vegetale ottenuto da un impasto di acqua e farina), farine con cui chiunque può preparare in casa dolci o prodotti da forno gluten free.
Ma non tutti sanno, purtroppo, che la Natura ci offre da sempre prodotti senza glutine dai quali si ottengono anche le farine: la farina di riso (e non esiste solo un riso, abbiamo quello integrale, quello Venere, quello Thai…) ognuno con il proprio aroma, il proprio profumo, e da ognuno si può ottenere la farina, semplicemente macinandolo con un mulino o direttamente facendolo macinare nel negozio in cui lo si acquista  (se andate in un Naturasì o negozio biologico spesso non avendo a disposizione tutte le farine hanno un mulino con cui produrle al momento, occorre sempre specificare la propria intolleranza in modo che il mulino venga pulito per bene prima di essere utilizzato). Esiste poi la tapioca, anch’essa priva di glutine e da cui si ricava la farina, e infine la farina di castagne (che è anche dolce di natura), quella di ceci (essì, ci si fa tranquillamente anche i dolci!) e la farina ottenuta dalla macinazione di frutta secca (noci, mandorle, nocciole…).
In queste ultime settimane stiamo sperimentando a più non posso, sfornando crostate, cookies, torte soffici gluten free, proprio per riuscire a proporre un’alternativa al mix aproteico dei supermercati che il più delle volte lascia un cattivo retrogusto in torte e dolci in generale, semplicemente utilizzando le farine naturalmente prive di glutine in proporzioni diverse.
Ma la pasticceria senza glutine non è rivolta solo a chi è intollerante… pensate agli amaretti, ai financiers, al castagnaccio… e tantissimi altri dolci “comuni”, sono tutti senza glutine e rientrano tranquillamente tra le torte che spesso escono dalle nostre cucine… capirete allora come pian piano sia maturata in me la voglia di farli scoprire, perchè cucinare anche senza glutine è sicuramente un gesto di amicizia nei confronti di chi sappiamo intollerante… ma è anche un gesto di amore verso di noi, la nostra alimentazione è sempre più rivolta ai cibi raffinati (intendo lavorati, non nobili e chic ^^), stiamo abbandonando sempre più la cucina integrale (a discapito del nostro benessere), alternare di tanto in tanto prodotti senza glutine vuol dire introdurre elementi più digeribili e ricchi di vitamine, fibre e minerali rispetto ai cibi che noi consideriamo tradizionali.

La ricetta di oggi è una vera e propria proposta che vi lancio, provate questa torta (bella cioccolatosa, al sapore di Bacio, visto che oggi è San Valentino, cade proprio a pennello!), come vi dicevo le farine dietoterapiche del supermercato hanno un leggero retrogusto che però scompare in torte cioccolatose come queste, proprio grazie al cioccolato che ne copre il sapore. Quindi alla prossima spesa al super acquistatene un pacchettino e provate questo dolce.
Nel frattempo noi continuiamo a lavorare e sperimentare i nostri mix di farine, in modo da potervi offrire validi sostituti a quelli dietoterapici, studiando appositamente ricette per  pastafrolle e dolci lievitati gluten free. 

Ingredienti (per una ciambella di 24cm )
100g burro morbido
140g zucchero semolato
3 uova
150g nocciole pelate e tostate
100g farina di mandorle
60g farina dietoterapica (senza glutine)
1 cucchiaino e mezzo di lievito (nel caso foste celiachi verificare che sia certificato senza glutine)
140g cioccolato fondente fuso e raffreddato
1 cucchiaino di vaniglia
3 cucchiai di yogurt bianco

nocciole per la decorazione
100g di cioccolato fondente
Tritare molto finemente le nocciole.
Lavorare il burro e lo zucchero con le fruste, unirvi le uova una per volta e far assorbire.
Unite tutte le farine ed il lievito, la granella di nocciola e il cioccolato fuso a filo, ammorbidite con lo yogurt ed aggiungete la vaniglia.
Versare in uno stampo a ciambella e cuocere a 180 gradi per 30-40 minuti.
Verificate la cottura con uno stecchino-
Una volta raffreddata decorare il dolce con il cioccolato fuso e le nocciole.
comments powered by Disqus