La polenta si fa chic! Finger food di polenta e ceci

31 December, 2010

Ma chi lo dice che la polenta è cibo di altri tempi? 
Spesso è associata alle trattorie e alle tavole rustiche, un po’ snobbata nelle cene più eleganti… a discapito di tutti i valori nutrizionali e le fibre che essa contiene.
La polenta… come tutte le cose basta cambiarle il look presentandola in maniera un po’ diversa, particolare… e il gioco è fatto! 
Oggi vi presento dei cubetti di polenta integrale e ceci, ottimi tiepidi ma anche a temperatura ambiente, perfetti come accompagnamento ad un piatto in umido (funghi trifolati, spezzatino) o perchè no, utilizzabilissimi per un aperitivo autunnale e perchè no, anche per l’Ultimo dell’Anno! 
La particolarità di questa farina integrale è tutta nella gradevole rusticità del mais, molto meno fine della tradizionale farina fioretto, il tutto reso un po’ più particolare dalla presenza dei ceci aggiunti a fine cottura.
Qualcosa di ancora più particolare? Provate a mettere delle nocciole tostate al posto dei legumi!

Ingredienti:
400g di farina per polenta (per me Valsugana integrale, se avete più tempo a disposizione optate per una “vera” polenta)
250g di ceci in scatola, sgocciolati
sale qb
Versate 1 litro di acqua leggermente salata in un paiolo o pentola, portate a bollore e versate a pioggia la farina di mais. Cuocere secondo le istruzioni riportate sulla vostra scatola (potete usare anche la polenta a cottura rapida, dipende dal tempo che avete a disposizione per cucinare), mescolate continuamente, il quantitativo di acqua farà si che otterrete una polenta densissima (come piace al mio moroso, bergamasco DOC: “la polenta deve rotolare”), negli ultimi minuti di cottura unite i ceci scolati (o le nocciole tostate) e amalgamate.
Versare la polenta in una teglia da forno coperta di cartaforno e lasciar raffreddare, fate in modo da livellarne per bene la superficie (con il dorso di un cucchiaio inumidito).
Una volta fredda tagliate a cubotti e infornate a 180°C per 5 minuti.

Servite calda come aperitivo assieme a salumi, fonduta di formaggio… O come contorno di piatti in umido (funghi, carni…)


E questo… è l’ultimo post di questo 2010… non posso che augurarvi un felicissimo Anno Nuovo!!!!!

comments powered by Disqus