Passaggio…

1 January, 2012
Un passaggio dall’anno vecchio al nuovo molto soft, una serata come tante altre… un risotto un po’ particolare giusto perchè la melagrana era lì che mi guardava e il rosso dicono faccia tanto capodanno… subito dopo la solita tazza di latte caldo, un film alla televisione… una videochiamata a mio fratello in quei della Liguria con i nostri amici… addirittura un conto alla rovescia alle 22.59 per la serie “Buon anno e me ne vado a letto” ^^ ma poi ho resistito fino alla mezzanotte per “imbustarmi” alle 00.01 incurante dei botti e dei fuochi d’artificio, pochi minuti e già dormivo.
Ecco il mio ultimo dell’anno, faccio parte della schiera dei menefreghisti, non lo nego, degli asociali visto che sono riuscita a non farmi pervenire neanche un sms di auguri dopo anni che non rispondevo a chi me li inviava. Non lo faccio per cattiveria per carità, semplicemente non sento mie queste “festività” che il giorno dopo snocciolano sulle dita (di chi non le ha perse nella notte) il numero dei feriti, morti… amputati… 
L’anno vecchio che si chiude e il nuovo che si apre… ma oggi è tutto identico a ieri… la migliore amica di uno dei miei più grandi amici è ancora attaccata ad un respiratore e domani mio marito se ne ritorna per altri due mesi in Congo. 
Allora cosa cambia? Nulla, solo un numero… rimane la nostra voglia di andare avanti, far valere i nostri sogni, migliorarsi sotto ogni punto di vista… dipingere le pagine della nostra vita, scriverle, comporle… decidete voi come, basta che lo facciate… e per farlo non occorre certo aspettare il passaggio tra il vecchio e il nuovo…no?
Un bacio
Risotto alla melagrana (per un marito affamato 
e una macchina fotografica che bramava di immortalarlo ^^)
Ricetta ispirata a Maky

200g di riso
un pezzo di porro (circa 5 cm)
mezzo bicchiere di birra
una dose di brodo di verdure granulare
1 cucchiaio di olio
parmigiano
il succo di mezza melagrana
alcuni chicchi per decorare

Per prima cosa estrarre il succo dalla melagrana, per farlo dovete semplicemente schiacciarne i chicchi in uno schiacciapatate e filtrarne il succo.

Mettere un pentolino con dell’acqua sul fuoco e portare a bollore. Mantenere in caldo.
Tagliare il porro a fettine sottili e farlo imbiondire in un tegame con l’olio, aggiungete il riso e tostatelo per bene.
Sfumare con la birra, far evaporare l’alcool e aggiungere il succo di melagrana e il granulare sino a completo assorbimento del liquido. 
Aggiungere di volta in volta un mestolo di acqua calda e portare a cottura come un normale risotto, mescolando spesso per non far attaccare.
A cottura ultimata mantecare con del parmigiano e, poco prima di impiattare, unire i chicchi di melagrana a freddo, in modo che contrastino con il caldo del riso.
NB Ho seguito la modalità di cottura con l’acqua al posto del brodo come suggerito da Maky, ma se preferite potete preparare il brodo a parte ed aggiungerlo man a mano che il riso lo chiede.
comments powered by Disqus