“Patatine fritte ” di polenta con ketchup

13 September, 2017

DSC_0701

 

Con questo post faccio un salto temporale di circa 2 anni…
Ricordo di aver preparato le “patatine” di polenta a Gennaio, ero ancora in attesa di Annika, mancavano circa 2 mesetti al termine della gravidanza e stavo ancora lottando con le nausee che fino all’ultimo mi avevano tenuto compagnia.
In quelle settimane stavo ultimando un progetto da consegnare alla rivista per la quale scrivevo e tra le varie consegne c’era un “magnifico” articolo sui fritti, ricordo che ogni mattina Andrea si ritrovava nel piatto della colazione French toast piuttosto che Croque Monsieur e, tra le varie ricette, queste patatine erano riuscite ad ingolosire anche me.

Ingredienti ( per 4 )

150 g di farina di mais precotta *
650 ml di acqua
un cucchiaino di sale grosso
olio di semi per friggere
sale qb

Per il ketchup
3 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di aceto di mele
½ cucchiaino di senape
½ cucchiaino di sale

*La preparazione si presta anche a divenire un piatto di recupero per riutilizzare gli avanzi di polenta già cotta

Preparate la polenta portando a bollore l’acqua salata e versando a pioggia la farina di mais, cuocete mescolando per 20 minuti dopodichè rovesciate il tutto su una teglia ricoperta da carta da forno andando a formare una lastra dello spessore di massimo 1 cm. Fate raffreddare completamente, occorrerà circa un’ora.

Nel frattempo preparate il ketchup scaldando in un pentolino tutti gli ingredienti e mescolando, sino ad ottenere una salsa omogenea. Far raffreddare.

Ritagliate la polenta in losanghe grandi quanto delle patatine.
Scaldate abbondante olio in una padella e friggete le patatine, man mano che diverranno dorate ponetele a raffreddare su un piatto rivestito da carta da cucina.
Salate e servite con il ketchup.

comments powered by Disqus