Patè vegetale… alla zucca!

9 January, 2011
Per chi non lo avesse ancora intuito… amo la zucca! Sto anche scoprendo che sono veramente tante le ragazze (foodblogger ovviamente) che come me si “drogano” con questo ortaggio, in particolare dedico a Vale e Fra questa ricetta per una zucca “da viaggio”, da infilare in valigia quando stai per partire e non sai che zucca troverai… insomma un’ancora di salvezza no?? ^^
L’ispirazione è venuta dal nuovo libro di Cavoletto la quale propone un bel capitolo sui patè vegetali e sulla modalità di cottura, la ricetta invece l’ho scovata girovagando sul web e l’ho riadattata ai miei gusti personali.

Ho utilizzato una zucca un po’ particolare: in genere mangio la Mantovana (dolce e farinosa) ma al Naturasì di Monza mi capita spesso di scovare la Potimarron, questa varietà che ho imparato a conoscere grazie a Vale nel nostro soggiorno a Parigi e alla quale lego tantissimi ricordi bellissimi di quella settimana dove lei, immancabile, trovava posto nei nostri Bento consumati tra Versailles e il Louvre… 



Ingredienti (per un vasetto)

400g di zucca  dalla polpa soda e farinosa, priva di semi e buccia
due cm di porro tagliato sottile
2 cucchiaini di brodo vegetale (inteso come brodo liquido, non due cucchiaini di polvere granulare)
1 cucchiaino di agar agar
sale qb
erbe aromatiche (per me salvia, la abbino spesso alla zucca) ma se preferite qualcosa di speziato sostituitela con pepe, noce moscata e cumino (se vi piace), sono altri abbinamenti ottimi con la zucca.

Per prima cosa preriscaldate il forno a 180° C e disponete su una placca coperta da cartaforno la zucca tagliata a tocchetti. Fate cuocere sino a quando la polpa risulterà morbida e si sfalderà con una forchetta (circa 30 minuti, ma dipende dalla zucca). Lasciar raffreddare.
Con un minipimer frullare la zucca e il porro sino ad ottenere una purea ed aggiungere le erbe o le spezie.
Scaldare il brodo in un piccolo pentolino (piccolissimo, sono solo 2 cucchiaini) e sciogliervi l’agar agar (operazione piuttosto complessa data la scarsa quantità di liquido, vi consiglio di regolare la fiamma al minimo per evitare che evapori tutto e mescolate vigorosamente in modo che l’agar agar non bruci!). Versare il liquido ottenuto sulla purea di zucca e mescolare per amalgamare bene, regolare di sale e pepe ed invasettare (il contenitore di vetro deve essere privo di guarnizioni in plastica perchè andrà in forno).
Riscaldare il forno a 200°C e cuocere il vasetto contenente il patè a bagnomaria per circa 45 minuti. 

Il patè formerà una crosticina croccante sulla superficie e all’interno diverrà sodo e compatto.

comments powered by Disqus