Pesto vegano

15 August, 2014

DSC_8591

C’è della magia nelle prime ore dell’alba… non mi stancherò mai di dirlo. 
Ogni stagione porta con se un carico di sensazioni, profumi, atmosfere che vanno dalla fiabesca porporina bianca ed argento che come un velo ricopre strade e campi nelle gelide albe di Gennaio al caldo vento dal sapore di salsedine che ti avvolge nelle prime ore del mattino camminando in riva al mare… i passi ovattati nella neve contro lo stridere dei gabbiani in cielo… il rumore della pioggia contro il lucernario della mansarda e le onde del mare che si infrangono sulla scogliera-

E sono qui, a camminare tra quei carruggi che profumano di lenzuola stese al sole, luoghi familiari che per anni hanno accompagnato le mie estati…
Cammino tra quelle stradine larghe poco più di un metro che profumano di crema pasticcera e pasta sablè … sapida focaccia e caldo pane appena sfornato… salsedine e bucato… caldo e ombra…

 Amo il profumo del basilico appena colto ancora caldo di sole estivo, nonostante questo non ho mai apprezzato più di tanto la pasta con il pesto… forse perché la pasta di per sé non rientra da anni nei miei pranzi… e ora che ci penso, se volete un piatto di pasta difficilmente ne troverete nella mia dispensa ^^ … ma ho almeno 7 varietà di riso integrale … oltre a una buona scorta di cereali in chicco che vanno dall’avena alla segale… ma no, gli spaghetti proprio non ci sono ^^  
Ma come vuole la regola, nel momento in cui una cosa non la puoi più mangiare… ecco che ne hai assolutamente una voglia insaziabile! 
L’intolleranza al latte non mi crea nessun problema, non bevo latte dall’età di 5 anni e ho una repulsione nei confronti di tutti i formaggi … ma caspiterina, con la voglia di pesto come la mettiamo? ^^

In commercio esiste un sostituto del grana lo trovate in tutti i negozi di alimentazione biologica con il nome di lievito secco alimentare, trattasi di lievito di birra non più attivo che si presenta sotto forma di piccole scaglie (color crema o marroncine a seconda della marca) che sostituiscono tranquillamente il grana grattugiato, personalmente lo utilizzo sulle lasagne vegan piuttosto che sulle verdure gratinate o nella semplice minestrina. 

Nella versione che vi propongo oggi l’ho utilizzato per condire una bella porzione di spaghetti di zucchina!

Come sempre mi piace darvi qualche informazione in più sugli alimenti, spesso sconosciuti a molti di voi.

Le caratteristiche principali del lievito alimentare:

  • Un’integratore di qualità
  • Ricco di amminoacidi ed enzimi
  • Effetti benefici sulla flora batterica
  • Ricco di vitamine del gruppo B
  • Indispensabile in una dieta vegana per la vitamina B12
  • Fonte di cromo e selenio

Sicuramente una delle caratteristiche più importanti del lievito alimentare è il suo incredibile valore proteico. Una porzione di 100 grammi di esso contiene 50 grammi di proteine. Inoltre, questa proteina contiene tutti gli otto aminoacidi essenziali, che la rendono una proteina ‘completa’.
Cento grammi di lievito alimentare ci forniscono 25 grammi di fibra, che è al 100 per cento del nostro RDI. Poiché la fibra aiuta ad assorbire l’acqua dal grande intestino, ci fa sentire sazi più a lungo, quindi ci impedisce di mangiare troppo. Questo fatto, combinato con basso contenuto di calorie del lievito (281 calorie per 100 grammi) e il contenuto minimo di grassi, rende il lievito alimentare un buon integratore per le persone che cercano di perdere peso.
Lievito alimentare contiene glutatione e selenio, due antiossidanti che forma glutatione perossidasi quando combinato, un enzima che è un potente antiossidante contro i radicali liberi. Un radicale libero è una molecola di ossigeno che ha perso un elettrone, per cui cerca di stabilizzarsi rubando elettroni dalle molecole vicine; questo crea scompiglio nel corpo e, se lasciato incontrollato, può portare al cancro e altre malattie degenerative gravi. Glutatione perossidasi può neutralizzare i radicali liberi o in ogni caso limitare i loro danni.
Lievito alimentare è una buona fonte di nucleotidi, che sono i mattoni del DNA e RNA. Il DNA è il modello genetico di tutti gli organismi viventi, e l’RNA è quello che porta le istruzioni del DNA di cellule del nostro corpo. Di conseguenza, il lievito ci fornisce molti benefici associati con le cellule sane, tra cui il miglioramento energetico e della pelle, protezione di perdita di capelli e la degenerazione maculare, l’inversione di malattie del cuore, e mantiene attivo il cervello.

 

DSC_8595

DSC_8604

 

Ingredienti (per 2-3 porzioni)

50 g foglie di basilico
10 g pinoli
1 cucchiaio di lievito alimentare
1 spicchio di aglio (facoltativo)
qb sale grosso
qb olio evo
1 cubetto di ghiaccio (solo se utilizzate il frullatore ad immersione o un robot a lame)

Tamponare le foglie di basilico con carta da cucina umida.
Se utilizzate il mortaio, mettere un pizzico il sale grosso e lo spicchio di aglio nel mortaio, lavorare con il pestello sino a ridurlo in crema.  Aggiungete le foglie di basilico e un altro pizzico di sale grosso che vi aiuterà a frantumarle meglio, lavorate con il pestello sino a ridurle in pasta, aggiungete i pinoli e continuate a lavorare con il mortaio, in ultimo mettete il lievito alimentare e completate con quanto basta di olio evo per ottenere la giusta consistenza.

Nel caso preferiate utilizzare un frullatore ad immersione o mixer a lame dovete tenere a portata di mano un bel cubetto di ghiaccio: la lama a contatto con le foglie del pesto genera ossidazione e di conseguenza si va a perdere il bel colore verde brillante che dovrebbe caratterizzare questa salsa, il cubetto di ghiaccio blocca questo processo e mantiene di un bel colore verde il pesto.

Mettete il sale e l’aglio nel boccale del vostro minipimer, aggiungete un cucchiaio di olio e date una prima frullata per sminuzzare il sale, aggiungete il basilico, i pinoli, il lievito alimentare e il cubetto di ghiaccio. Azionate nuovamente il minipimer e riducete in crema il tutto, aggiungendo dell’olio per regolare la consistenza.
Aggiustate di sale (attenzione, il lievito alimentare è saporito quanto il grana!) ed invasettate.

20140812_114122

comments powered by Disqus