Raw Cookies (biscotti crudisti)

29 July, 2014

DSC_8573

 

Ho avuto il mio primo incontro con la cucina crudista ( in inglese RAW ) durante il viaggio negli USA… quasi un’ora a vagare per le corsie di  Whole Food Market  a Chicago, sia io che Andrea persi tra una moltitudine di varietà di ortaggi e frutti che sino ad ora avevamo visto solo in fotografia all’interno di vari blog stranieri: le carote gialle, le coste rabarbaro, le banane rosse… le uova dai gusci color pastello… i dispenser di cereali sfusi, granole, frutta secca… le macchine per prodursi il burro di mandorle o nocciole direttamente sul posto…
E il settore della panetteria, con dolci lievitati, torte e biscotti per ogni esigenze… dagli onnivori ai vegani ai crudisti ai celiaci.

Quel giorno ero uscita con il mio bel sacchettino di chocolate chip cookies vegani e crudisti che mi hanno fatto compagnia per diverse colazioni assieme a generose dosi di yogurt greco … mentre mio marito spazzolava pancakes e waffles come se non esistesse un domani ! ^^

Prima di allora conoscevo solo per grandi linee i principi su cui si basa questo preciso modo di alimentarsi, quando si pensa al crudo si pensa a frutta e verdura senza cottura (il crudista in genere è vegano, ma ci sono anche gli onnivori ) ma grazie alle scorribande tra i supermercati americani ho avuto modo di scoprire quanto sia varia la scelta alimentare per chi segue questa filosofia.
Si passa dai biscotti crudisti ai crackers, torte, gelati… poi ci sono i comuni smoothies, vellutate di verdura (cruda)… formaggi ottenuti da frutta secca…
Già in passato ho avuto modo di sperimentare diverse ricette Raw, il gelato crudista, il latte di mandorle, gli spaghetti di zucchina e ad un pranzo durante uno dei miei corsi di cucina ho fatto assaggiare crackers e formaggio spalmabile crudista .

“Il crudismo è uno stile di alimentazione basato sul consumo di cibi crudi. Il principio generale è quello di nutrirsi con alimenti che non siano stati esposti a temperature maggiori ai 45°C, soglia oltre la quale gli enzimi contenuti nei cibi vanno perduti.”
(La cucina crudista edito da Tecniche Nuove) 
Volendo spiegare questa tipologia di alimentazione in “poche parole”, la tipologia di alimentazione è prevalentemente vegana ed utilizza frutta e verdura fresca di stagione, germogli, radici (bardana, rafano), tuberi (topinambur), rizomi (zenzero), bacche (vaniglia, frutti rossi), oli, spezie, erbe fresche, granaglie e semi (grano saraceno, avena, miglio, semi di girasole, frutta a guscio…).
Per la “cottura” di basi per torte, biscotti o crackers si utilizza l’essiccatore (sì quello per essiccare i funghi e le fettine di mela) che permette di raggiungere temperature non superiori ai 45°C .
Ingredienti ( per 20 cookies)
120g di farina di mandorle
50g farina di avena
20g polvere di cacao crudo
25g di acqua
90g di miele o sciroppo d’acero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale
un pizzico di sale
qb di gocce di cioccolato fondente
Mettere tutte le polveri in una capiente ciotola, fare la fontana ed unirvi l’acqua, la vaniglia e il miele (o agave).
Mescolare con un cucchiaio sino ad amalgamare gli ingredienti, unite le gocce di cioccolato e continuate ad impastare con le mani sino ad ottenere una frolla.
Formate tante palline grosse quanto una noce, schiacciatele e posizionatele nell’essiccatore.
Impostate la temperatura sui 45°C e fate essiccare sino a quando diverranno asciutti all’esterno ma ancora morbidi all’interno.
A me sono volute circa 8 ore.
Conservare in un barattolo di vetro o in una scatola di latta per massimo una settimana.
comments powered by Disqus