Senza latte: ricotta di soia su crostino di Cake alle castagne

13 April, 2013

Mai come negli ultimi mesi la voglia di spingermi sempre più in là con le ricette è stata così forte. 
Avere la possibilità di conoscere tante persone con cui cucinare, pranzare, mi ha messo di fronte anche le mille esigenze che un lavoro del genere ti pone dinanzi. 
Parlo di intolleranze piuttosto che di allergie… ed ecco che si riprendono in mano vecchie ricette, dolci o salate che siano, e si cerca di modificarle per poter conciliare tutte le esigenze: brownies che oltre che vegani diventano anche senza glutine, cake dai quali scompaiono totalmente le uova per far fronte alle allergie di un bambino e che devono essere rivisti, “riprogettati” da cima a fondo trovando quell’ingrediente che possa essere un valido sostituto…
E non è semplice, ve lo assicuro! 
Perchè laddove l’uovo deve abbondare (e parlo dei prodotti con farine senza glutine che tendono a sbriciolarsi tantissimo) ad un certo punto ti trovi costretta ad eliminarlo completamente per far fronte ad esigenze da parte di una mamma iscritta al corso, e allora si ricomincia tutto da capo, nuove sfide, nuove prove.
Ma anche questo serve, la continua ricerca… quella che una volta non mi faceva mai essere pienamente soddisfatta di ogni quadro che dipingevo, scenografia che progettavo… e che ora si rispecchia in cucina, insoddisfazione di fronte a qualsiasi cosa perchè tutto può essere ancora migliorato… e del resto è una fortuna che sia così… se ci fossimo sempre accontentati… la società sarebbe ferma alla Rivoluzione Industriale! ^^
Oggi “senza latte” e derivati, per far fronte alle esigenze di Alessia che domani seguirà il corso di Panificazione, e di conseguenza il pranzo che consumeremo tutte assieme sarà a base di Muffins salati al tofu ed erbette (con latte di riso), cake tostato alla farina di castagne (trovate la ricetta qui, in questa versione con latte di riso) e ricotta di soia. 
Per dessert, torta vegana alle carote e mandorle ^^
In attesa della ricetta dei muffins al tofu (con anche una versione vegana per Elisa che mi ha chiesto consiglio su Facebook), vi lascio quella della ricotta di soia (che. volendo, potete fare anche con comune latte vaccino).

Ingredienti (per circa 300g di ricotta)

1l di latte di soia (verificate che non contenga zucchero, altrimenti la ricotta non caglia)
4 cucchiai di aceto di mele o limone

In una capiente pentola portare a bollore il latte di soia. Non appena bolle spegnere il fuoco e aggiungervi l’aceto (o il limone), mescolare velocemente e dopo qualche minuto con una schiumarola iniziare a raccogliere i fiocchi di ricotta. Poneteli in un colino posto sopra una ciotola in modo che perdano tutto il loro siero. 
Potete nuovamente riportare a bollore il latte e aggiungere un altro paio di cucchiai di aceto e ripetere l’operazione in modo da raccogliere nuovi fiocchi (saranno meno della prima cottura).
Finita l’operazione mettete a colare il tutto in frigorifero per una giornata, in modo che si perda tutto il siero.
Passato il tempo invasettate la vostra ricotta, potrete aromatizzarla come preferite (erbe aromatiche, pepe, semi di sesamo…) o utilizzarla per preparare torte salate e dolci.
Io l’abbino spesso a delle fette di cake alle castagne (se date un occhio alla ricetta vedete che non è nè dolce nè salato, quasi un pane)
comments powered by Disqus