Tagliatelle Shirataki alla ratatuille estiva

31 July, 2013

Un’altro mese sta per concludersi, aspetto Agosto e aspetto una Seregno che pian piano si andrà a svuotare, il suo centro deserto sotto il sole caldo e l’asfalto bollente delle prime ore del pomeriggio, quella calura che ti annebbia la vista e quel silenzio interrotto solo dal ronzio lontano di qualche televisore acceso dietro una delle tante finestre che si affacciano sulla piazza, schermate da persiane e tapparelle semi socchiuse per ripararsi dalla calura estiva.
Le mie estati profumavano di ghiaccioli alla menta mangiati appollaiata su una delle sedie della cucina, giocando a dama con mia nonna o con i bottoni scompagnati che soleva conservare in una vecchia scatola assieme ad una calamita che ai tempi mi sembrava gigante… ma che ora tengo tranquillamente nel palmo della mia mano…
Ricordo le braccia che si appiccicavano alla tovaglia cerata che di abitudine teneva sul tavolo, una cerata trasparente per proteggere il copritavolo ricamato, non una di quelle cerate tutti-frutti che ci fanno accapponare la pelle ^^, la nonna ne sapeva ! ^^
Ho ricordi bellissimi di estati passate con lei, semplicemente a tirar sera in quella dolce maniera che solo i nonni sanno fare, nella penombra di una cucina sempre troppo calda o nella casa al lago cercando il fresco sotto il salice piangente.
Ora quel salice… non c’è più e così lei che se n’è andata anni ed anni fa… ma rimane vivo quel ricordo che solo il calore del sole sulla pelle sa riportare a galla, così come il sapore di menta e le dita appiccicose con cui ora sto battendo su questa tastiera.

Gli Shirataki sono dei particolari spaghetti ( o tagliatelle, dipende dalle marche) ricavati dalla radice di Konjac, pianta nativa della zona subtropicale temperata asiatica.
La straordinaria caratteristica di questa “pasta” è che è praticamente priva di carboidrati, di conseguenza è indicata nelle diete proteiche e nei pazienti che soffrono di diabete. Da un punto di vista nutrizionale abbiamo una quantità irrilevante di calorie (circa 10 Kal per 100g), un indice glicemico bassissimo, sono privi di glutine ed aiutano nella riduzione del colesterolo.
Il sapore di questo prodotto è praticamente neutro, pertanto è possibile giocare con qualsiasi combinazione di sughi e condimenti, abbinandovi proteine (gamberetti, legumi, tofu…) e verdure.
E’ possibile acquistare questo prodotto nei negozi di alimentazione biologica e nei supermercati orientali, li trovate sia in versione “secca” che in versione fresca immersi nel loro liquido. Io ho utilizzato quest’ultimi, per la cottura seguite le istruzioni riportate sulle vostre confezioni.

Ingredienti (per due)

1 confezione di Shirataki (150g sgocciolati)
mezza cipolla
2 zucchine
1 melanzana
2 pomodori
basilico ed origano fresco
salsa di soia
q.b paprika piccante
q.b paprika affumicata
Cuocere gli Shirataki come da istruzioni riportate sulla confezione.
Preparare la ratatuille mettendo un filo di olio in un wok, far appassire la cipolla tagliata sottile, unire tutta la verdura tagliata a tocchetti, aggiungere un filo di acqua e coprire cuocendo a fuoco dolce sino a quando la verdura sarà tenera.
Regolare di sapidità con salsa di soia e insaporire con le spezie ed erbe fresche.
Scolare la “pasta” e unire al resto degli ingredienti nel wok, far saltare per un minuto ed impiattare.

comments powered by Disqus