Vellutata di zucca, zenzero e germogli.

29 October, 2012

Il Signor Inverno è arrivato.

Si è annunciato questa notte con un sommesso canto tra le vie di Seregno, sollevando le foglie con un alito gelido che corre veloce su per  i tetti, infilandosi tra i coppi e i comignoli, e poi giù lungo le canne fumarie dei camini morendo tra sbuffi di cenere e sollevando lapilli fluorescenti nei focolari quasi spenti … 
Ha accarezzato ed avvolto con una coperta di nebbia i rami dorati dei tigli in piazzetta e ha reso di cristallo le panchine in acciaio; con le sue dita scheletriche ha disegnato cristalli sui vetri di casa e si è infilato tra le pieghe della mia vestaglia questa mattina, aprendo la finestra.


Ingredienti (per 2)

1 kg di zucca con la buccia ma svuotata da semi e filamenti interni
un pezzetto di radice di zenzero fresca (più o meno una grandezza simile ad una noce)
porro
acqua qb
un cucchiaio di olio EVO
sale e pepe macinato
pane di segale e germogli freschi per servire

 Per rendere più saporita la vellutata occorre arrostire nel forno la zucca in modo da andarne a caramellare gli zuccheri.
 Potete iniziare a preparare la zucca anche con un po’ di ore di anticipo, io di solito eseguo questa operazione al mattino presto, dispongo la zucca (senza nemmeno tagliarla a fettine, divido il kg di zucca in due grosse fette ) in una teglia coperta di cartaforno e l’arrostisco per una mezzoretta a 200°C, passati i 30 minuti spengo tutto e la lascio dentro con lo sportello chiuso, in modo che la cottura prosegua con il calore residuo del forno fino all’ora di pranzo. Nel caso non abbiate voglia di fare questo al mattino dovete arrostire a 200°C per almeno una cinquantina di minuti, fino a quando la polpa si staccherà dalla buccia semplicemente passandoci un cucchiaio.
Una volta arrostita la zucca prelevatene la polpa e mettete da parte (non buttate la buccia, è buonissima! Io me la pappo a mo’ di aperitivo!). In una pentola capiente mettete l’olio, un po’ di porro tagliato sottile e lo zenzero grattugiato (si utilizza un’apposita grattugia in ceramica, quando fate questa operazione raccogliete anche i succhi dello zenzero, non solo la polpa), unite la polpa di zucca e fate rosolare a fuoco vivo per qualche minuto, aggiungete poi un po’ di acqua calda (giusto per coprire a filo la zucca) e portate ad ebollizione coprendo con il coperchio, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per una decina di minuti.
Successivamente con un frullatore ad immersione passate la vellutata ed eventualmente aggiungete un goccio di acqua se vi risultasse troppo densa. 
Regolate di sale e pepe, impiattare ed unire una bella manciata di germogli freschi.
Servire con pane di segale tostato.
comments powered by Disqus