Chiuso per ferie

3 August, 2010

Anche per me è arrivato il momento di abbassare virtualmente la serranda di questa mia cucina “in piazza”, si spengono le luci (stacchiamo anche il gas che non si sa mai!), giù la saracinesca, un bel cartello spiattellato sulla porta con dello scotch di carta e via… in vacanzaaa, con pentole, tegami e bollitori a seguito ovviamente (sia mai che al momento del bisogno mi ritrovassi senza il tegamino!), nella valigia il pronto intervento base: qualche semino vario, bottigliotto di vetro contenente le vaniglie del Madagascar, la Pasta Madre (e dove la lascio sennò???) è già pronta nella sua borsina frigo e al seguito la sua valigia di farine (possibile che a Spotorno non esista la Manitoba? Bah), pronti verso la meta marina che in queste ultime settimane più volte mi ha rapita tra i suoi campi di lavanda e i suoi viottoli dal profumo di bucato.
Queste saranno vacanze particolari, prima di tutto il relax che colpisce sistematicamente me e i miei genitori non appena varchiamo l’ingresso della nostra tana estiva, anche il mio cane dorme fino alle 10 del mattino (quando a casa alle 5 è seduto con me a bere il tè davanti all’ultima edizione del tg della notte!)… mio papà abbandona scarpe e calze per sciabattare (anche se usa gli zoccoli di legno!!!) dalla mattina alla sera, mia mamma si spaparanza al sole a mò di lucertola e io invasetto, smarmellatizzo, panifico e biscottifico per la gioia del vicinato… sarà anche un’estate di incontri e conoscenze con Francesca, foodblogger che passerà le vacanze in Liguria poco lontano da casa mia, e a settembre il tanto preparato viaggio a Parigi con la mia tata, cosa dire: 2 foodblogger e 7 giorni nella capitali francese… ne vedremo delle belle!

In attesa dei racconti e delle immagini non mi resta che augurarvi BUONE VACANZEEEE e grazie, grazie di tutto!!!
Chiara
comments powered by Disqus