Frittatine all’amaranto con piselli alla menta e speck

13 July, 2011
Scrivo dal negozio dei miei (Arredamenti), sopra alla mia testa sento il palchettista (si scriverà così?) alle prese con la levigatura e lucidatura dei pavimenti di casa mia, questo un pochino rincuora sia me che Andrea, venerdì l’appartamento avrà un aspetto più “umano” e finito e a meno di due mesi dal matrimonio non può che far piacere ^^
Il week end appena trascorso è stato un vero e proprio suicidio, sabato è volato con una trasferta mordi-e-fuggi al lago di Iseo dai genitori di Andrea, una cena lampo e un saluto a zio Michele, lo zio frate che ci sposerà a settembre, e poi di nuovo a casa (anche se tra una cosa e l’altra siam rientrati a mezzanotte passata). La mattina sveglia alle 6.30 e via di corsa alla nostra casina per fare un po’ di lavori. Ho iniziato a decorare la mia famosa paretina color bronzo e… permettetemi di dirlo, ho le lacrime agli occhi talmente è venuta bene, vi giuro che sapevo che stavo per imbarcarmi in una cosa grossa, bastava un minimo errore e l’effetto desiderato sarebbe andato a farsi benedire e avrei dovuto conviverci a malincuore… invece con tanta calma e pazienza e l’aiuto del mio Andre… e 15 ore di lavoro (che sudata, un caldo micidiale!) le cose sono venute ancor meglio di quanto potessi immaginare!
A metà mattina mio papà e mia mamma ci hanno raggiunto, un rullo ed un pennello ciascuno e abbiamo dato la prima mano alle pareti del soggiorno (un color tortora chiaro) e lo studio di Andre (caratterizzato da un’unica parete color indaco) .
Casa… ora è proprio il caso di chiamarla così.
Domenica notte l’ho passato in completa insonnia, ma stavolta le medicine non centrano proprio, era agitazione ed euforia per quella parete venuta proprio come la sognavo… per quel tortora dei muri che sembra proprio il colore nato per abbinarsi al color cacao dell’ingresso e, addirittura, al lilla della parete della cucina… e l’indaco della camera di Andrea che, neanche a volerlo, si inserisce perfettamente nella scala cromatica che dall’azzurro arriva direttamente al lilla della cucina e del mio studio che è proprio lì accanto… nulla sembra lasciato al caso… questa casa si sta rivelando un’accordo perfetto degno delle più dolci delle melodie.
Un abbraccio a tutti!
Ingredienti
100g di Amaranto
2 uova
2 cucchiai di grana
peperoncino. sale qb
olio per friggere
Lessare l’amaranto in acqua salata per 15 minuti, scolare e far raffreddare.
Sbattere le uova con il grana, il sale ed il peperoncino, aggiungervi l’amaranto e mescolare per amalgamare.
In una padellina versare un paio di cucchiai di olio e, aiutandovi con un coppapasta tondo, friggere tante frittatine, avendo cura di dorarle su entrambi i lati.
Piselli alla menta e speck
1 confezione di piselli in scatola
un paio di fette di speck
una noce di burro
menta fresca
sale qb
In un padellino antiaderente far rosolare lo speck per un minutino, sino a renderlo croccante. tagliarlo a striscioline e metterlo da parte.
Nello stesso pentolino far sciogliere il burro e versarvi i piselli scolati, aggiustare di sale ed eventualmente aggiungere un gocci odi acqua. Lasciar insaporire per qualche minuto e sol oalla fine aggiungervi la menta titata. Unirvi infine lo speck a striscioline e servire con le frittatine.
comments powered by Disqus