Cioccolate in tazza e finestroni spalancati!

6 January, 2013

Uscire sul balcone alle sei del mattino e sentire nell’aria un profumo diverso, una carezza calda e il cinguettio sommesso provenire dal parco poco distante casa mia.
Albe bellissime quelle degli ultimi giorni, rosse, arancio… oggi quest’aria calda e gli echi dei richiami di passeri tra i rami scheletriti degli alberi.
L’albero di Natale stona un po’ con questa improvvisa aria tiepida, si ha quasi voglia di fiori, bulbi profumati , finestre spalancate e tende svolazzanti.

In questi giorni ho lavorato tanto, ho finalmente steso il programma definitivo per “Dolci al cucchiaio” di Marzo e quello per un mini corso sui CupCakes che da questa Primavera programmerò in una serata durante la settimana, per venire incontro a coloro che proprio non ce la fanno a venire nel week end.
Ho anche lavorato ad un mini corso di pasticceria vegan per uno ShowCooking che terrò prima di Pasqua in un’associazione privata di Milano e che credo proporrò anche nella Scuola, sopratutto dopo aver visto mio marito sbafarsi di gusto la torta preparata qualche giorno fa ^^ .
Infine ho testato e cucinato chili di bagels da proporre durante il corso sui lievitati che, durando tutta la domenica, prevede anche un veloce pranzo tutti assieme.
Insomma, giornate cariche ed impegnative sia da un punto di vista fisico, sia da un punto di vista mentale per l’organizzazione di tutto, dagli ingredienti alle tempistiche di realizzazione delle ricette.

Oggi, come già anticipato nel post precedente, si va a testare il forno nuovo con una bella infornata di biscotti al burro quindi… se passate da quella vietta nel centro di Seregno, sbirciate da quel  finestrone qua sopra e  vedete una testa frangetta-munita con profumo di pastafrolla nell’aria, bussate pure al vetro ^^ che magari un biscottino ve lo lancio! ^^

Se poi a casa il biscottino ve lo mangiate con una bella cioccolata… bhè che ve lo dico a fare!

Cubetti  per cioccolata in tazza

Una ricetta non-ricetta, semplicemente un’idea di presentazione per un regalo o per stupire gli ospiti con qualcosa di insolito.
Procuratevi del buon cioccolato (al latte, fondente, bianco, gianduja, il bello è offrire diverse varianti), fondetelo a bagnomaria e personalizzatelo come preferito: cannella, nocciole tritate, peperoncino, noce moscata… riempite con esso degli stampini per cubetti di ghiaccio , decorate con qualche pezzetto di cannella o frutta secca in modo da rendere visibile il gusto del vostro cubetto ed inserite nel centro un bastoncino di legno (li trovate nei negozi di bricolage, potete usare anche cucchiai di legno, forchettine di legno, oramai si trovano anche nei supermercati tra le stoviglie usa e getta!). Lasciate solidificare a temperatura ambiente.
Come si usa: facilissimo, preparate una bella tazza di latte caldo e immergetevi il vostro cubetto, mescolando fino al suo completo scioglimento.
Pensate che in Lussemburgo, durante un viaggio con mio papà, abbiamo trovato una cioccolateria che serviva cioccolata in questo modo, avrà avuto un centinaio di cubetti di cioccolato un tutti i gusti, fondente, latte, aromatizzato… sceglievi il tuo preferito e lo scioglievi in una tazzona di latte bollente… se considerate che fuori c’erano -10 gradi…. !!!! 

comments powered by Disqus