Frullato al tofu, mela, banana e matcha

25 October, 2012
Pian pianino arriva… nonostante il caldo degli ultimi pomeriggi, nonostante il sole tiepido che filtra dai finestroni della mia sala e il tepore che ancora coccola il gelsomino nel terrazzo, il freddo inizia a farsi sentire. E lo fa la mattina presto, quando ancora tutti dormono e io spalanco le finestre per respirare quell’aria che dice che la stagione sta per cambiare, quella stessa aria che il pomeriggio profuma del dolciastro delle mele cotogne lasciate maturare sul tavolo in terrazza e di terra umida nei vasi.
Tra non molto sarà Novembre, con il suo carico di nubi e freddo, turbinii di foglie sui marciapiedi, crepitii del fuoco e odore di legna bruciata nell’aria. 
Chiome infuocate e color del miele, sciarpe di lana e cappotti di panno… polente lasciate borbottare sul fuoco nelle pigre domeniche mattine, quando pigiami e coperte di pile ti accompagnano fino alla tarda mattina, tra vecchi film alla televisione e tazze colorate lasciate in giro per la casa.

Un ultimo frullato da bere a temperatura ambiente, frutta fresca per le ultime merende prima del freddo in cui il corpo sarà alla ricerca di cioccolate calde, tazze di latte profumate di cannella e tè speziati.
Ingredienti (per 2)
200g di mela ( 1 mela di media dimensione)
100g banana  (1 banana media)
100g di silk tofu (si tratta del tofu utilizzato per la preparazione dei dessert e creme, ha la consistenza di uno yogurt, nel caso non abbiate particolari esigenze alimentari potete sostituire con yogurt greco o ricotta vaccina)
latte di soia (o vaccino) qb
1 cucchiaino di tè matcha (particolare tè in polvere utilizzato in Giappone per la cerimonia del tè e per la realizzazione di dolci e biscotti)
semi di sesamo qb
Sbucciare la mela e la banana, ridurre la frutta il tocchetti.
Nel boccale del frullatore unire tutti gli ingredienti, la frutta, il tofu e il matcha. Frullare fino a ridurre il tutto in una purea omogenea ed aggiungere quanto basta di latte sino ad ottenere la consistenza desiderata.
Decorare con semi di sesamo.
Per evitare di aggiungere dolcificante (se proprio volete, suggerisco il miele che si sposa perfettamente con il sapore vellutato degli ingredienti) vi consiglio di utilizzare banane molto molto mature, la regola vale per tutti i dolci ( tipo questo o questo), in modo che sia il dolce del frutto a dolcificare le vostre preparazioni, in questo modo cucinerete in maniera più naturale e salutistica. Quando la banana è pronta per il dolce
Bè, avete presente quelle banane che giacciono nel cesto della frutta da settimane? 
Quelle che se dimenticate diventano nere e che nessuno più si sognerebbe di mangiare? 
Ecco, sbucciatele e vedrete che la polpa è di un bel color vaniglia (non sono marce, è solo la buccia nera), queste banane così mature bastano a realizzare torte e dolci, banana bread e muffins senza dover aggiungere neanche un cucchiaio di zucchero!
comments powered by Disqus