Gelato al cioccolato e fleur de sel

12 August, 2013

Ho passato qualche minuto fissando queste fotografie e scavando nella memoria i ricordi infantili legati al gelato al cioccolato, ho faticato perchè nulla di quanto le mie dita battevano sulla tastiera mi risultava spontaneo e naturale… e poi ho capito, nulla di quanto scritto poteva esserlo in quanto i miei coni erano perlopiù tinti dai verdi della menta, dagli azzurri di improbabili “puffi”_ sono figlia degli anni 80 ed, ahimè, la qualità delle materie prime impiegate nella preparazione dei gelati era lontana anni luce da quella odierna, ora mai e poi mai mangerei un gelato alla menta color verde, per non parlare di quello azzurro…
I miei gelati al cioccolato arrivano nell’estate del 2005, in un periodo che ricordo ancora con dolcezza, passato attorniata dai 300 bimbi della scuola elementare di Paina, giornate scintillanti dai brillantini dei costumi creati con i miei alunni, con sottofondo i brani di Coppelia scelti da Stefano per il musical che avremmo portato in scena con loro alla fine della scuola… e ricordo la fatica nel creare da sola tutti quei costumi, trasportare i materiali dal un corridoio all’altro della scuola lasciando alle mie spalle una nuvola scintillante di quei brillantini che ancora oggi, a distanza di anni, le bidelle ritrovano in qualche angolino del corridoio.
Chi mi conosce da anni e che ora sta leggendo non può non ritrovarsi in questi ricordi, c’è chi da Milano è arrivato di corsa in moto per assistere allo spettacolo, chi mi ha concretamente aiutato a trasportare scenografie immense caricandole a braccia all’interno della propria auto, e ancora, c’è chi durante lo spettacolo si è ritrovato appeso al cordone per tirare un sipario esageratamente pesante e chi si occupava delle luci di scena… c’è chi ha condiviso con me le ore delle prove generali aiutandomi a gestire bambini (e maestre) … e il gelato al cioccolato era l’unico alimento che mi ha sostenuta in quelle settimane di corse tra casa-scuola-teatro, quando il tempo per sedersi a tavola non c’era, quando arrivava sera in un lampo e ti accorgevi che non avevi mangiato nulla dalla sera precedente, quando eri talmente stanca che anche solo sollevare una forchetta pareva essere un’impresa non da poco… e allora gelato al cioccolato, spesso in cono o semplicemente una pallina d’accompagnamento alla granita al cocco… ricordi di serate passate così, guardando le stelle e assaporando il silenzio …

Ingredienti (circa 500g di gelato)

320g latte intero
40g panna fresca
70g cacao amaro (di buona qualità)
90g zucchero
fleur de sel

Per prima cosa scaldare il latte in un pentolino sino a che inizieranno a formarsi le prime bollicine lungo i bordi del pentolino.
Unire lo zucchero e mescolare con cura sino a che si sarà ben sciolto.
Togliere dal fuoco ed unire il cacao, mescolare sino ad ottenere un composto omogeneo.
Lasciar intiepidire.
Unire la panna e mezzo cucchiaino di fleur de sel.
Mettere in frigorifero per almeno un paio di ore.
Versare nella gelatiera e seguire le istruzioni in base al vostro modello.
Prima di servire spolverate con un pizzico di fleur de sel.
comments powered by Disqus