Chia pudding ai frutti rossi

10 October, 2016

DSC_1977

 

 

La colazione…. come ogni autunno i miei post sono dedicati a questo momento particolare della giornata *
Io ed Annika condividiamo questo inizio del nuovo giorno, entrambe aspettando il sorgere del sole dalla vetrata del soggiorno, una bimba tanto simile a me che sfrutta il nuovo giorno sin dalle 6 ( ultimamente 5 ) del mattino e che da 5 mesi abbondanti è mia compagna durante il mio pellegrinare tra le vie di Seregno, occhi dapprima addormentati ma ora vispi e svegli nel cogliere ogni più piccolo particolare di queste strade.

Stamattina abbiamo sfruttato l’aria fresca delle 7.30, lei legata al mio cuore con la nostra fascia colorata, abbiamo entrambe sollevato gli occhi salutando la signora che spalancava le imposte di una delle più vecchie case di Seregno, dal fruttivendolo abbiamo visto le prime zucche e acquistato gli ultimi frutti di bosco prima che vengano poco a poco sostituiti dai frutti dell’autunno.
Con la mia borsa di tela carica di frutta e di basilico per l’ultimo pesto da invasettare ho percorso una Seregno che a poco a poco si rianima, con i negozianti intenti a pulire le vetrine e prepararsi al prossimo autunno.

*Se volete altre idee per la colazione seguite i suggerimenti ai post riportati a fondo pagina

 

Ingredienti  (per 2 porzioni)

400 ml di latte di cocco in lattina
70 g di semi di Chia ( io ho utilizzato la varietà bianca acquistata l’inverno scorso a New York)
2 cucchiai di sciroppo d’acero

Topping :

200 g di frutti di bosco
4 cucchiai di sciroppo d’acero
1 kiwi
2 cucchiaini di semi di zucca

Mescolate i semi di chia con il latte di cocco e lo sciroppo d’acero ( assaggiate se di vostro gradimento la dolcezza) e dividete il composto in due bicchierini. Lasciate riposare in frigorifero per un paio di ore.
Schiacciate con una forchetta metà dei frutti di bosco e dolcificateli con lo sciroppo d’acero, versate la purea ottenuta sulla base di semi di chia e decorate con la frutta rimanente ed i semi di zucca.

Conservate in frigorifero e consumate entro 2 giorni.

 

comments powered by Disqus