Frolle di Natale… seconda puntata: Palla di neve

21 December, 2014

DSC_9067

 

Da bambina avevo una palla di neve, una sfera tonda che racchiudeva un piccolo mondo, minuscole casine che con la mia mente visitavo ogni sera … bastava scuoterla un poco e poi mi sedevo sulla panca di legno vicino alla minuscola finestra ad osservare la neve che pian piano scendeva da quel cielo di vetro.

Amo lavorare in piccolo, a 15 anni ho costruito la mia prima nave in bottiglia e ricordo le sere fino a tarda notte passate a scolpire il minuscolo scafo in balsa, forare gli stecchini per far passare i fili delle vele, e l’emozione nell’inserire nel collo della bottiglia il minuscolo veliero e nel posizionare lo scafo,  per poi tirare i fili di cotone che avrebbero innalzato le vele.

La pastafrolla oggi diventa la nostra creta da modellare, la sac a poche la matita con cui disegnare, non è difficile credetemi.
Per prima cosa munitevi di cartoncini e righello e disegnatevi il modello che trovate qua sotto, sono i componenti per la casina che ci occorrerà per realizzare piccoli pensierini da inserire nella nostra “palla di neve”.
Per il vasetto di vetro da 250 ml realizzate il modello di casina più grande, ma già che siete con le mani in pasta preparate anche le casine più piccoline che ci occorreranno martedì per realizzare i segnaposto (e già che ci siete preparate dei muffins o acquistate dei mini panettoncini perchè ci serviranno).
Nel frattempo andate a recuperare gli albumi avanzati dalla preparazione della frolla e che vi avevo detto di congelare, ci serviranno per preparare la ghiaccia reale.

20141221_115104

Ingredienti per la realizzazione e decorazione delle casine

pastafrolla speziata
1 albume a temperatura ambiente (30 g)
200 g circa di zucchero a velo
cuoricini di zucchero o altri piccoli decori come codine di zucchero ecc

Materiali per il confezionamento

vasetti da 250 ml di vetro con chiusura a vite
centrini di carta tondi e piccoli (quelli che si mettono sotto le crostatine) in alternativa vanno bene dei pirottini in carta o quadratini di stoffa come quelli fotografati qui
nastrini natalizi
zucchero semolato (2 cucchiai a barattolo)

 

Dopo aver ritagliato le sagome delle casine prendete la frolla dal frigorifero e stendetela ad uno spessore di 2 mm.
Con un coltellino affilato ricalcate sulla frolla le sagome della casina più grande, ovviamente preparate 2 frontali, due pareti e due falde del tetto.
Preriscaldate il forno portandolo a 180°C e rivestite una teglia con carta da forno, posizionatevi sopra le casine e cuocetele per 10-15 minuti (potrebbe volerci anche meno in base alla potenza del vostro forno).

Preparate la ghiaccia reale: montare con le fruste i 30g di albume a temperatura ambiente, quando inizierà a fare la schiuma unire metà dello zucchero a velo e montare. Unire a cucchiai per volta il rimanente zucchero sino ad ottenere una ghiaccia densa, sollevando le fruste non dovrà colare ma rimanere un ricciolo ben scolpito. Mettete la ghiaccia in un contenitore ben chiuso e fate riposare un paio di ore in frigo.

Assemblaggio: prelevare la ghiaccia reale dal frigo, stenderla con un coltellino sui bordi delle pareti ed incollarle tra di loro, se avete fatto bene la ghiaccia asciugherà in pochi minuti. Quando le 4 pareti saranno ben incollate applicare le falde del tetto.
A questo punto, con una sac a poche e bocchetta liscia n.1 (quelle finissime utilizzate per la decorazione), potete procedere con la decorazione della casina o semplicemente potete applicare gli zuccherini utilizzando un poco di ghiaccia prelevata con uno stecchino.
Una volta che la casina sarà completamente asciutta posizionarla all’interno del barattolo mettendo un cucchiaio di ghiaccia sul fondo in modo che asciugando incolli la casina, una volta aschiutto completare con un paio di cucchiai di zucchero semolato a simulare la neve.

Chiudere il barattolo e decorare il coperchio con un pirottino di carta o un centrino da dolci, fermare con un nastrino.

Seguono altre idee regalo con a soggetto le nostre casine, nel barattolo grande trovate le mini gingerbread house proposte qui (più grandi rispetto a quelle realizzate oggi), mentre le casine accanto alle candeline sono ancora più piccole di quelle che abbiamo appena preparato e vi aspettano nel prossimo post in cui prepareremo i segnaposti per la tavola di Natale!
Se avete timore nel cimentarvi con la costruzione 3D delle casette potete sempre optare per delle semplici sagome da comporre come un paesino all’interno di un bel barattolone, usate sempre la ghiaccia reale per incollarle sul fondo del barattolo ( e qualche momentaneo  stuzzicadenti per tenerle in verticale fino al completo asciugamento), trovo sia una simpatica idea per racchiudere in un barattolo il profumo del Natale… per veri nostalgici!

 

DSC_8988DSC_8990

comments powered by Disqus