Insalata tiepida con Zucca caramellata e Gamberetti

30 January, 2010

Ma voi lo conoscete il Guerino?
Si dai, quello chef che fa le trasmissioni su Telenova! Non ho ancora ben chiaro quale sia il suo ristorante, ma credo si trovi nel Veneto. La sua trasmissione è estremamente Homemade, ossia credo che sia lui ad accendere e spegnere la telecamera, così come sono sicuramente opera sua i testi della trasmissione…oddio, più che testi parla a ruota libera e ogni tanto si impappina pure… ma nonostante tutto lo adoro! Mi sa tanto di nonno-cuoco, con quella sua frase “…e a Dio piacendo, ci vediamo domani!”. I suoi piatti uniscono tradizione e semplicità con quel tocco in più che riesce a caratterizzare anche la più comune pastina in brodo, gli ingredienti sono quelli che troviamo tutti al mercato, abilmente accostati tra loro.
Proprio ieri ho assistito alla preparazione di questa insalata e oggi, avendo a disposizione praticamente tutti gli ingredienti, l’ho preparato.
Si tratta di un’insalata di Radicchio di Verona, gamberetti sbollentati e zucca. La particolarità è proprio di quest’ultimo ingrediente che viene tagliato a fiammifero e sbollentato per un paio di minuti in tre dita di acqua bollente in cui è stato sciolto un cucchiaino di zucchero e uno di aceto.

Ingredienti
radicchio di Verona
Zucca Mantovana ( zucca molto farinosa e dolce)
gamberetti (vanno bene anche quelli precotti in salamoia che trovate nel banco frigo)
un cucchiaino di aceto
un cucchiaino di zucchero

Per prima cosa tagliare la zucca in bastoncini spessi quanto un fiammifero e sbollentarla per un paio di minuti in acqua bollente in cui avrete sciolto aceto e zucchero. Scolare e lasciar raffreddare in un colino.
Tagliare il radicchio e metterlo in una ciotola; sbollentare i gamberetti sgusciati (nel caso fossero freschi) o scolare i gamberetti nel caso fossero in salamoia e adagiarli sopra al radicchio. Quando la zucca si è intiepidita completare il piatto.

Condimento: il Guerino consiglia un Dressing con aceto balsamico, sale e olio. Io ho optato per una macinata di pepe, glassa di aceto balsamico e Fior di sale alla Vaniglia (produzione propria).

Il piatto è ottimo anche freddo, ma a mio parere se lo consumate intiepidito viene esaltato maggiormente il gusto agrodolce della zucca e della glassa di aceto.
comments powered by Disqus