Latte di canapa

5 June, 2015

DSC_0164

 

Quando posso preferisco prepararmi in casa i latti vegetali, non tanto perché migliori rispetto agli altri (finalmente i prodotti da supermercato stanno ponendo particolare attenzione alla qualità del latte vegetale, addirittura note marche hanno eliminato del tutto lo zucchero) ma semplicemente per il fatto che l’homemade ci fa prendere coscienza di quello che consumiamo e, soprattutto, NON consumiamo. Quante volte ci capita di sprecare il cibo, il pane ad esempio… farlo in casa, magari con una lievitazione di 12-18 o più ore… impastarlo a mano… chi lo spreca più?

Lo stesso per i latti vegetali o lo yogurt… prendiamo più coscienza del cibo che abbiamo a disposizione, perdiamo del tempo per prepararlo attendendo una fermentazione piuttosto che l’ammollo dei semi o della frutta secca per farne un latte.

DSC_0141

 

 

La canapa ( Sativa) è un seme altamente proteico, in esso vi sono tutti gli aminoacidi essenziali per la sintesi proteica ( se vuoi approfondire il discorso sulle proteine vegetali leggi qui ), contiene numerose vitamine ( A E B1 B2 C PP), minerali ( Ferro, Calcio, Magnesio, Fosforo, Potassio), lecitina, acidi grassi essenziali (linoleico e alfalinoleico) omega 3 e omega 6.
I Semi di Canapa sono indicati per curare con successo i dolori derivanti dalle infiammazioni ossee come artrite o reumatismi , mentre l’olio di Semi di Canapa è un ottimo rimedio per l’asma, per la sinusite e la tracheite ma anche per problemi riguardanti l’insorgere dell’arteriosclerosi.
Recentemente li trovate nelle grosse catene di supermercati (Esselunga) più o meno nel reparto in cui trovate i cereali “particolari” e le lenticchie decorticate, solitamente accoppiati ai semi di chia. I semi in commercio sono già decorticati e quindi si assumono così come sono in insalate, yogurt, addizionati al pane, spolverati sulle torte salate ecc. Hanno un buon sapore che ricorda la nocciola.
Per fare il latte occorrono i semini integrali, quelli con il guscio, li trovate nei negozi bio o su Macrolibrarsi.

Con il medesimo procedimento potete ottenere latti vegetali partendo dalle mandorle ( dovete utilizzare quelle con la pellicina) piuttosto che da semi come quelli di girasole o altra frutta secca dagli anacardi alle noci di macadamia.
L’importante è partire da frutta “cruda”, non tostata, altrimenti l’operazione di ammollo fondamentale per reidratare la frutta secca, non avverrà al meglio.

DSC_0165

DSC_0166

 

 Ingredienti (per circa 750 ml di latte)

125 g di semi integrali di canapa (Quelli con il guscio)
750 ml di acqua potabile
2 cucchiai (o Più) di miele / sciroppo d’acero per dolcificare (facoltativi, utilizzando spesso i latti vegetali per cucinare ometto il dolcificante)

Mettete i semi di canapa in ammollo in abbondante acqua e lasciateli riposare 24 ore.
Scolate la canapa sciacquandola sotto acqua corrente ed inseritela nel frullatore assieme ai 750 ml di acqua. Azionate le lame e frullate per un minuto sino a che non otterrete un liquido bianco (come da animazione ).

Latte Macchiato

Ponete un sacchetto per filtrare il latte (in vendita su Amazon) o semplicemente una garza pulita all’interno di un imbuto  posto sopra una bottiglia e versatevi il latte in modo da prelevare lo scarto della canapa.

 

DSC_0160

Eventualmente dolcificare il latte filtrato.

 

 

comments powered by Disqus