Meringhe di sale

4 November, 2010
Cerco di porre sempre particolare attenzione alla presentazione del piatto, all’originalità della sua esecuzione, far in modo che un pasto sia una sorpresa e non un atto di routine.
L’orata al sale è un classico (anche se in casa mia non è mai stata preparata in questo modo, in genere cuciniamo la carne in crosta di sale) e la ricetta di oggi vuole giocare un po’ sulla presentazione di questo piatto semplicissimo andando a giocare con gli albumi d’uovo e… le meringhe di sale!
Ingredienti
1 orata (la grandezza dipende dal numero di commensali, la mia era per i miei genitori e pesava 600g)
700g sale fino
3 albumi
aglio e rosmarino
Sviscerare l’orata, sciacquarla e asciugarla con della carta da cucina.
Riempire l’incavo della pancia con 2 spicchietti di aglio e del rosmarino fresco.
A parte montare a neve gli albumi, quando inizierà a formarsi la schiumetta bianca aggiungere il sale a pioggia e continuare a sbattere, io ho messo il sale in tre volte. Continuare a sbattere fino a formare una meringa densissima e soda. Ricoprire la placca del forno con cartaforno.
Con un cucchiaio spalmare uno strato di meringa alto un centimetro ed adagiarvi sopra il pesce, mettere il rimanente composto in una sac a poche con becco largo liscio e ricoprire il pesce con i ciuffetti di meringa.
Infornare a 150°C (forno già caldo) per una quarantina di minuti.
Lassciar riposare 5 minuti prima di estrarre il pesce dalla sua crosta.
Per un effetto “scenografico” portare in tavola la meringa e romperla di fronte ai commensali!
comments powered by Disqus