Smoothie… la salute nel bicchiere

28 June, 2012
Finalmente un po’ di calma, il pensiero del catering del 24 Giugno mi ha tenuta in ansia per qualche settimana. Come spesso mi accade cerco di programmare troppo le cose e inizio a preoccuparmi prima del dovuto… fortunatamente nei giorni di preparazione mi sono goduta le sensazioni di amalgamare, impastare, infornare… e perchè no, assaggiare per la prima volta un muffins ai lamponi appena sfornato (ecco, ci credete che non ho MAI mangiato un muffins? A parte quelli super light e vegani di questo inverno…). 
Ora riguardo le foto e pian piano si sta concretizzando il sogno di non rilegare tutto al semplice passatempo, ma di costruire davvero qualcosa di concreto che potrebbe finalmente realizzarmi, unire le mie passioni di cucina e allestimento…. e se per fare questo dovrò accantonare altri sogni (tipo il viaggio in Giappone tanto atteso) pazienza… non si può avere tutto e nella vita iniziano a farsi avanti certe priorità… crescere è anche questo… no?
Tra un paio di giorni scapperò nel mio rifugio estivo perso tra i campi di lavanda, il luogo che più di ogni altro mi fa ritrovare un po’ di calma e pace interiore e spero mi porti anche idee e coraggio per affrontare i progetti futuri.
Il post di oggi è  un po’ particolare, pensieri e fotografie volutamente mordi-e-fuggi … come a sottolineare quanto davvero siano veloci queste preparazioni in cui non esistono vere e proprie ricette ma un’infinità di combinazioni date più che altro dai gusti personali e dalla disponibilità stagionale di frutta (e verdura eh).
In questi giorni di caldo ho riscoperto lo smoothie (non un frullato, in quanto manca sia il latte o l’acqua), ma semplici cetrifugati di frutta e al massimo qualche cubetto di ghiaccio, a patto che abbiate un buon frullatore, io ne ho uno con l’opzione smoothie che mi permette di frullare gli ingredienti senza aggiunta di liquidi ed ottenere composti molto densi, in caso contrario potete aggiungere a piacere un cucchiaio o due di acqua o yogurt.
Con l’afa presente sin dal primo mattino la voglia di far colazione passa un po’ a tutti, lo smoothie può essere un buon sostituto anche per i bambini, magari aggiungendo alla frutta un cucchiaio o due di ricotta (o yogurt) o anche latte (se preferite una consistenza meno densa), una manciata di fiocchi di avena, un paio di mandorle o un bel cucchiaio di semi di lino (o altri semi)… io aggiungo anche qualche cubetto di ghiaccio in modo da avere una bibita fresca (sì, anche a colazione, in casa mia ci sono 29 gradi dalle 6 del mattino!!)
Ma le combinazioni sono davvero infinite, latte di cocco, di mandorla…lamelle di cocco essiccate… e perchè non aggiungere anche una carotina cruda? Magari con un’arancia (senza buccia), latte di mandorla e una manciata di mandorle intere… una frullata e fate il pieno di carotene!
In passato vi ho già presentato diversi smoothies, alcuni particolari con il tofu (un’alternativa vegana a quanto suggerito prima riguardo l’aggiunta di ricotta), oggi voglio solo suggerirvi le sperimentazioni che sto provando in questi giorni, un post che provvederò ad aggiornare di volta in volta che scoprirò nuovi sapori ^^
Smoothie alla pescanoce, frutti di bosco, ricotta, spinacino baby (una manciatina) e semi di Chia
Smoothie al melone e semi di Chia
Smoothie alla pescanoce, zenzero fresco e menta fresca (un paio di foglie)
comments powered by Disqus