Caramelle mou homemade… morbide morbide

4 January, 2012

E’ arrivato il freddo, almeno quello mattutino, le strade brillano come se qualcuno nella notte le avesse cosparse di porporina e fili di ghiaccio tessono la loro ragnatela sui marciapiedi delle strade che percorro ogni mattina.
Sono diverse le giornate passate in casa negli ultimi periodi, giornate passate a godermi gli ultimi giorni di decorazioni natalizie… l’albero pieno di biscotti, il camino con la sua ghirlanda di pino e le calzine di lana cotta appese, i rami di nocciolo brinati attorcigliati al lampadario, le sfere di vetro dorate nei vasi sparsi qua e là per la casa…
Già da domenica tutto questo ritornerà nel solaio ad assorbire gli odori di polvere… odori magici che pregusto già per il Natale prossimo, la polvere profuma di ricordi e di passato, ricordi dolci e semplici. 
Semplici come le giornate trascorse in questo periodo, passate sul divano tra libri, cartoni animati e film un po’ retrò… o in cucina tra torte e dolci… la felicità per aver trovato finalmente la ricetta perfetta per la cheescake preparata per il compleanno di Dany (arriva anche la ricetta, tranquilli!), la soddisfazione di aver creato da sola una salsa al caramello salato per decorarla e le risate su Facebook con chi ha voluto subito prepararla e ha addirittura scritto un post a tempo di record… Insomma, un inizio d’anno in cui finalmente sento il cuore leggero, felice di come sono e curiosa per  quello che il futuro mi regalerà… una serenità che da tempo non provavo, una pagina bianca tutta da scrivere… forse il regalo più bello che potessi desiderare.
Ingredienti (per una trentina di cubetti) 
Ricetta mia

Utensili indispensabili: termometro da cucina che arrivi a 130°C
200ml panna fresca
180g zucchero semolato
30g di burro salato
2 cucchiai di miele millefiori
1 cuchciaino di cacao amaro
olio di riso
Con un pennellino da cucina ungere di olio una teglia bassa di circa 20×20 cm o uno stampo in silicone da financer- cioccolatini.
In un pentolino mettere tutti gli ingredienti escluso il cacao e portare a bollore su fuoco dolce mescolando con cura. 
Quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati e il burro perfettamente sciolto iniziare a portare ad ebollizione mescolando accuratamente, attenzione alla schiuma che inizierà a salire, se necessario abbassate leggermente la fiamma in modo che si riassorba e non strabordi. Aggiungere il cacao con un colino in modo che non si formino grumi e continuare a mescolare per una decina di minuti sino a quando il composto non inizierà ad addensarsi come una polenta o un semolino. Io utilizzo una spatola in silicone di una nota marca di stampi che, al suo interno, contiene un termometro da cucina. Credo sia comodissima perchè permette di controllare costantemente la temperatura senza smettere di mescolare e in preparazioni come questa è fondamentale rimestare continuamente per evitare che il mou attacchi al fondo della pentola. Continuare la cottura mescolando sino a quando non si arriverà ad una temperatura di 119-120°C. Spegnere il fuoco e colare la crema mou negli stampi. 
Far raffreddare a temperatura ambiente per circa 2-3 ore, tagliare a cubetti ed incartare con cartaforno o carta trasparente per alimenti.
NB Nel caso non le incartiate una ad una disponetele in una scatola di latta foderandone il fondo con cartaforno e ponendo altri fogli di carta tra uno strato e l’altro di caramelle, in modo che non attacchino. Se lasciate esposte all’aria diventano collose.
Correttamente conservate durano anche due settimane, nel caso il clima fosse troppo caldo (tipo se vi viene il pallino di prepararle a Ferragosto ^^) ponete il contenitore in frigo.
La consistenza finale è morbida, non si attaccano ai denti e si sciolgono in bocca!

… siete ancora in tempo per prepararle per la Befana!
comments powered by Disqus