Tartellette al miele, noci e mele

20 May, 2010

Pasticcini velocissimi, perfetti per un tè improvvisato o per tutte quelle volte che aspettate ospiti ma il tempo per preparare un dolce è poco.
La ricetta che sto per proporvi è anche facilmente modificabile in base ai gusti, alla disponibilità stagionale degli ingredienti ecc.
La base è una normalissima pasta sfoglia comprata al super e vi dirò, nemmeno di una marca particolare, la marca del supermercato per intenderci (50 cent a confezione), ma si possono ottenere risultati interessanti anche con una frolla stesa sottilissima o una brisè ( mi intriga parecchio l’accostamento dolce/salato).
La farcitura è costituita da frutta secca (noci) e frutta fresca (mela) adagiata sopra ad uno strato di miele (acacia) e il tutto spolverizzato di zucchero di canna aromatizzato alla cannella.
Ma le varianti sono infinite, il miele può essere sostituito da una marmellata o crema cotta (sbattete velocemente due tuorli con un cucchiaio abbondante di zucchero e un bicchiere di latte, farcite la crostata o tartelletta ed infornate, con la cottura la crema si solidificherà), la sfoglia come vi dicevo prima può essere una frolla sottile, o una brisè (io farcirei quest’ultima con miele e arachidi, non quelle salate degli aperitivi eh, proprio per sottolineare l’effetto dolce/salato di cui vi parlavo).
Ma veniamo alla ricetta delle mie tartine

Per realizzarle ho utilizzato uno stampo da 12 muffins

Ingredienti:
1 mela sbucciata e tagliata a cubetti regolari
noci sgusciate qb
un rotolo di pasta sfoglia
miele (circa un cucchiaino da tè per tartina)
zucchero di canna, cannella

Per prima cosa ricavare 12 dischi di sfoglia, foderarvi gli stampi da muffin e bucherellare benissimo la superficie per evitare che si gonfi in cottura.
Farcire ogni dischetto con un cucchiaino da tè colmo di miele, cubetti di mela e noci spezzettate.
Spolverare ogni tartina con dello zucchero di canna e cannella.

Infornare a 180°C per circa 15-20 minuti.
Attendere un paio di minuti prima di togliere le tartine dallo stampo, ma fate attenzione a non farle raffreddare troppo altrimenti rischiate che il miele si solidifichi e si “incolli” allo stampo.
Fate attenzione anche al miele, in cottura diventa liquido e rischiate di sgocciolare ovunque se capovolgete le tartine, poi addio pavimento!! :o)

comments powered by Disqus