Pancake proteici al grano saraceno

24 November, 2014

DSC_8994

Ho assaggiato per la prima volta i pancake in una piccola cucina del New England, fuori dalla finestra l’Oceano che si infrangeva sulle scogliere ed in casa un gatto sonnacchioso sui cuscini del divano.
Passai più di dieci minuti ad osservare quella stanza, ampie vetrate davano sulla scogliera e riempivano la cucina della luce cristallina del primo mattino; da una gratella appesa al soffitto pendevano decine di pentole e lucidi tegami, sulle mensole alle pareti pile e pile di ricettari in un precario equilibrio e poco distante file di barattoli di vetro allineati mostravano il loro contenuto a base di granole e noci pecan.
L’aria era pervasa dal profumo di vaniglia e burro sfrigolante, mentre le marmellate color rubino ci attendevano disposte in barattoli di vetro nell’angolo della sala da pranzo, tra piatti sbeccati e posate d’argento scompagnate.
Sono passati oramai 3 anni da quel viaggio tra i fari e le scogliere del Maine, ma ancor oggi non c’è pancake che non mi riporti esattamente in quella piccola cucina affacciata sull’Oceano.

Come alcuni di voi già sapranno, dall’estate scorsa potete trovarmi ogni mese in edicola nella rivista Gli Speciali di Oggi Cucino, a partire da questo mese l’appuntamento raddoppia e mi ritrovate anche in Oggi Cucino ( rivista ufficiale) con delle rubriche dedicate alla cucina del benessere.

Questo comporta anche un nuovo stile di presentazione delle mie ricette, a partire da quella proposta oggi ogni preparazione sarà accompagnata dalle proprie informazioni nutrizionali.

Oggi vi propongo una colazione.
Oramai è risaputo quanto sia importante questo pasto, personalmente ho sperimentato come da esso influisca tutta la sensazione di fame/sazietà del resto della giornata… sì, proprio dalla colazione.
Per essere saziante e corretta è fondamentale che vi sia la presenza delle proteine; purtroppo le colazioni occidentali a base di cereali, pane e fette biscottate sono piuttosto sbilanciate verso i carboidrati (spesso raffinati) e nel peggiore dei casi la presenza di zuccheri aggiunti contribuisce ad innalzare l’indice glicemico del pasto, le conseguenze sono i famosi “buchi allo stomaco” di metà mattina che ci portano direttamente alla macchinetta degli snack a scuola o al bar dinanzi all’ufficio.
Le proteine le potete trovare nello yogurt, possibilmente al naturale e non zuccherato o peggio ancora con dolcificanti artificiali, sia di soia che vaccino; nella frutta secca che contiene sia una parte proteica che lipidica ( la potete consumare anche sotto forma di creme come il burro di mandorle o di arachidi, comodissimo da aggiungere al porridge, all’oatmeal e agli smoothie ), e nelle uova ( per i più internazionali da consumare sode, o in aggiunta a crepe e pancakes).
Gli albumi sono la parte più proteica dell’uovo e priva di grassi (che si trovano nel tuorlo), ogni volta che dovete utilizzare un rosso d’uovo non buttate l’albume, lo potete tranquillamente congelare in bicchierini di carta (meglio se li congelate singoli) e riutilizzare per preparazioni future. Sulla destra dello schermo c’è il tasto CERCA, basta che scriviate albumi e vi si apre un’intera sezione dedicata a questo ingrediente.

 

Tempo: 10 minuti
Difficoltà: facile
Senza glutine _ Senza Lattosio
Informazioni Nutrizionali _ per 1 persona (senza sciroppo d’acero) _ Calorie 245 _ Carboidrati 39 g _ Grassi 1,7 g _ Proteine 14,7 g

Ingredienti (per 1 persona)

2 albumi d’uovo
45 g di farina di grano saraceno
20 ml latte di mandorla naturale (non zuccherato)
1/4 di cucchiaino di lievito
1/4 di cucchiaino di bicarbonato
60 g banana molto matura

sciroppo d’acero, miele o marmellata per servire

Mettere tutti gli ingredienti, esclusa la banana, in una ciotola e sbattere energicamente con una frusta a mano.
Unire la banana precedentemente schiacciata con una forchetta.
Scaldate un padellino antiaderente su fiamma viva e ungetelo con un cucchiaino di olio di semi, spalmandolo per bene aiutandovi con carta da cucina.
Quando la padella sarà ben calda abbassate la fiamma e iniziate a cuocere un cucchiaio abbondante di pastella per volta, occorreranno circa 2 minuti per lato.
Rivoltate il pancake aiutandovi con una spatola di silicone.
Procedete sino ad esaurimento della pastella.

Servite caldi.

Potete preparare i pancake in anticipo e conservarli per un massimo di 2 giorni in frigorifero.

comments powered by Disqus